Crea sito

ANDY WARHOL E LE CAMPBELL’S SOUP – Il cibo nell’arte

ANDY WARHOL E LE CAMPBELL’S SOUP – Il cibo nell’arte

Dopo la pausa estiva, riprendo con la pubblicazione bimensile di post dedicati al cibo nell’arte. Una sezione che ho inaugurato in concomitanza con la giornata nazionale del Cibo nell’Arte del calendario italiano del cibo di AIFB, Associazione Italiana Food Blogger, e che cerco di aggiornare con quadri che possono essere in tema con la stagione in cui ci troviamo. Oggi vi parlerò del re della pop-art, ossia di Andy Warhol e delle sue Campbell’s soup.

Andy Warhol - serigrafia delle Campbell's soup
Andy Warhol – serigrafia delle Campbell’s soup

Andrew Warhola Jr., conosciuto come Andy Warhol, nasce a Pittsburgh il 6 agosto 1928 e muore a New York il 22 febbraio 1987. Figlio di genitori immigrati slovacchi, fin da subito mostrò interesse e talento per l’arte e studiò arte pubblicitaria alla Carnegie Institute of Technology.

Si trasferì successivamente a New York,  dove ebbe modo di affermarsi nel mondo della pubblicità e successivamente nella pittura e nel cinema.

Andy Warhol, maestro indiscusso della pop-art, è famoso per i suoi quadri dove  riproduceva in serie il soggetto, utilizzando cromie diverse. Famosi sono i quadri con Marilyn Monroe, Mao Zedong, Che Guevara o con brand famosi quali Coca-Cola o Campbell’s, produttrice quest’ultima di zuppe già pronte in scatola.

ANDY WARHOL E LE CAMPBELL’S SOUP

Warhol durante la sua prima esposizione a Los Angeles ha esibito 32 immagini serigrafiche delle Campbell’s soup, portandole quindi dagli scaffali dei supermercati alle mostre d’arte.

Sul perchè Warhol si sia focalizzato su dei cibi già preconfezionati e diretti alla grande massa, ci sono pareri discordanti. C’è chi sostiene che l’Artista abbia voluto rappresentare i gusti standardizzati degli americani, amanti dei cibi già pronti e pratici all’uso.

Altri invece hanno interpretato queste serigrafie come un monito, la pop-art doveva essere fruibile e consumata dalla massa proprio come i cibi in scatola già pronti. L’arte non era più d’élite ma accessibile a tutti.

Quello che è certo, è che tra Warhol e la Campbell’s nacque un sodalizio che in occasione del 50esimo dell’azienda, ha messo in produzione delle scatolette di zuppa riproducendo le cromie dei quadri di Warhol e come ha dichiarato il general manager dell’azienda “Campbell’s soup è un marchio iconico e grazie ai dipinti di Warhol, la zuppa Campbell sarà sempre legata al movimento della pop-art.”

Omaggio a Andy Warhol
Omaggio a Andy Warhol

Chi come me ha avuto la possibilità di visitare il Mo.Ma a New York, può ammirare queste serigrafie.

Le Campbell’s soup sono tante, ma la prima e anche quella resa più celebre da Andy Warhol è senza dubbio la Tomato soup ossia una sorta di zuppa di pomodoro dalle note piuttosto dolciastre.

Andy Warhol - Campbell's tomato soup
Andy Warhol – Campbell’s tomato soup

Partendo dalla Tomato Soup della Campbell’s ho abbinato la nostrana Pappa al Pomodoro, ricetta tipica toscana, un piatto molto povero e di riciclo che fa parte della tradizione contadina. La pappa al pomodoro è preparata usando pane toscano raffermo e pomodori da conserva e la ricetta è molto semplice.

Pappa al pomodoro
Pappa al pomodoro

PAPPA AL POMODORO

Ingredienti per 6 persone

1kg. di pane toscano raffermo
400 g. di pomodori da conserva
200ml. di acqua
3 cucchiai di Olio Extravergine di Oliva

2 spicchi d’aglio
Basilico fresco q.b.
Sale q.b.

Tempo di preparazione: 1 ora

Esecuzione: semplice

 

In una pentola mettete il pane raffermo tagliato a fette, coprite con l’acqua e lasciate riposare.

Nel frattempo, pulite i pomodori, privateli dei semi e tagliateli a pezzetti, quindi metteteli nella pentola con il pane e acqua.

Spremete l’aglio e aggiungetelo agli altri ingredienti.

Unite l’olio, il basilico ed un pizzico di sale.

Accendete il fuoco ed una volta che è arrivato a bollore, abbassate la fiamma e fate cuocere fino a quando il pane non si sarà spappolato.

Servite la pappa al pomodoro con un filo d’olio a crudo e qualche fogliolina di basilico. Riscaldata il giorno dopo è ancora più buona.

Buon appetito!

Elenuar

Potete seguirmi anche su:
Facebook: Le ricette di Elenuar
Twitter: @elekick78
Pinterest: Le ricette di Elenuar
Instagram: lericettedielenuar

 

Credit:

Wikipedia: Andy Wharol

Francesco Morante: Minestra in scatola Campbell I

Photo: Serigrafia con lattine sito: http://imagellance.com/andy-warhol-campbells-soup-cans.html?page=1

Serigrafia con lattine con cromia: https://branditative.wordpress.com/2012/07/14/andy-warhol-and-his-muse-the-campbell-soup-can/

Tomato soup: http://campbell’s soup

Pubblicato da lericettedielenuar

Creare in cucina mi rilassa e mi fa sentire creativa. Amo cucinare per me, la mia famiglia e i miei amici. Ho deciso di creare questo blog per condividere con voi le mie creazioni dolci e salate.