Crea sito

Pastiera napoletana con crema pasticcera

La pastiera napoletana con crema pasticcera è il dolce tipico della tradizione partenopea, preparato soprattutto nel periodo pasquale. Gli elementi importanti della pastiera sono il grano e la ricotta che fanno di questo dolce pasquale qualcosa di unico, antico e nello stesso tempo moderno, quindi un classico della pasticceria italiana. Un altro elemento importante è l’involucro di pasta frolla che deve essere croccante, preparata con burro o strutto. Determinanti sono anche gli aromi, quali fiori d’arancio e scorza di limone, che arricchiscono il gusto di questo dolce inimitabile. E’ un dolce da consumare freddo, il riposo è decisivo per gustarne tutta la bontà. Io ho voluto aggiungere la crema pasticcera, vi consiglio di provare.

PASTIERA NAPOLETANA CON CREMA PASTICCERA

Ingredienti per uno stampo di 28 cm di diametro

Per la pasta frolla

  • 400 gr di farina 00
  • 200 gr di zucchero
  • un uovo intero
  • 3 tuorli
  • 100 gr di burro
  • 100 gr di strutto
  • la scorza grattugiata di un limone
  • un pizzico di sale

Per il grano

  • 230 gr di grano precotto
  • un cucchiaio di zucchero
  • 40 gr di burro
  • 130 gr di latte
  • la scorza grattugiata di un’arancia
  • una bustina di vanillina

Per il ripieno

  • 320 gr di ricotta
  • 230 gr di zucchero
  • 100 gr di canditi
  • 4 tuorli
  • tre albumi
  • una fialetta di acqua di fiori d’arancio
  • cannella
  • 150 gr di crema pasticcera

Per decorare

  • zucchero a velo

 

Procedimento

Innanzitutto si procede col preparare il grano, mettendolo in un tegame con il latte, il burro, la vanillina e la scorza d’arancia grattugiata. Cuocere a fuoco basso fino a ottenere un composto cremoso.

Nel frattempo preparare la pasta frolla: setacciare la farina in una ciotola, unire il burro e lo strutto a pezzetti, freschi di frigorifero. Strofinare con le mani la farina insieme al burro e allo strutto fino ad ottenere un impasto sabbioso. Mettere al centro i tuorli delle uova, lo zucchero, il sale e la scorza grattugiata del limone. Impastare rapidamente, quanto basta per amalgamare bene gli ingredienti. Formare un rotolo, avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare nella parte più bassa del frigorifero, per almeno un’ora.

Mentre la pasta frolla riposa, preparare il ripieno. Quando il grano è ancora caldo, passarlo col minipimer , questo lo renderà più cremoso ( questo passaggio è facoltativo ).

In una ciotola lavorare la ricotta con lo zucchero, poi incorporare un tuorlo alla volta, la fialetta di fiori d’arancio, un pizzico di cannella, il grano, la crema pasticcera e i canditi.

Prendere la pasta frolla e stenderla con il matterello allo spessore di circa mezzo cm e rivestire lo stampo precedentemente imburrato, ritagliare la parte eccedente, ristenderla e ricavarne delle strisce.

Montare a neve gli albumi, incorporarli al ripieno con un movimento dal basso verso l’alto. Distribuire il ripieno sulla base di pasta frolla e pareggiarlo.

Decorare con le strisce formando una grata e pennellare con un uovo sbattuto.

Cuocere la pastiera nel forno preriscaldato a 180° per circa un’ora, finché non avrà preso un colore ambrato.

Fare raffreddare completamente la pastiera, sformarla su un piatto da portata e cospargerla di zucchero a velo.

Si consiglia di consumare la pastiera napoletana con crema pasticcera dopo un giorno di riposo.