Fette biscottate variegate all’orzo

Le fette biscottate variegate all’orzo sono una deliziosa variante di quelle classiche. Sono delle fette dorate e fragranti, molto leggere, quindi con poche calorie. Ottime per iniziare bene la giornata, accompagnate da un’ottima confettura, ideali da sgranocchiare in qualsiasi momento della giornata, per togliere quel piccolo languorino nello stomaco.

fette biscottate variegate all'orzo
  • Difficoltà:
    Media
  • Cottura:
    40-45 minuti
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Farina Maiorca (in alternativa si può usare una farina 0) 400 g
  • acqua tiepida 200 g
  • Zucchero 20 g
  • Lievito madre rinfrescato (in alternativa una bustina di lievito di birra secco) 150 g
  • Miele 1 cucchiaino
  • Olio di semi di mais 40 g
  • Sale 4 g

Per l’impasto all’orzo

  • Orzo solubile 2 cucchiai
  • acqua tiepida q.b.
  • Farina 2 cucchiai

Per spennellare

  • Latte q.b.

Preparazione

  1. fette biscottate variegate all'orzo

    Per realizzare le fette biscottate si può procedere impastando a mano o con la planetaria.

    Dopo aver rinfrescato il lievito madre, metterlo nella ciotola della planetaria, munita di gancio, aggiungere metà dell’acqua tiepida.

    Azionare l’impastatrice a velocità minima, continuare aggiungendo il miele e lo zucchero. Quindi aggiungere poco per volta la farina e la restante acqua tiepida.

    Impastare aumentando di poco la velocità, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Quindi unire a filo l’olio di semi di mais, per ultimo unire il sale e continuare ad impastare per altri cinque minuti, fino a quando l’impasto risulterà ben incordato.

    Trasferire l’impasto sul piano leggermente infarinato, con una spatola staccarne i due terzi, arrotondarlo e metterlo in una ciotola unta con un po’ di olio. Coprire con la pellicola e fare lievitare in un luogo tiepido per 4-5 ore circa, tutto dipende dalla temperatura esterna. Durante il periodo invernale consiglio di metterlo dentro il forno spento con la luce accesa.

    Mettere l’impasto rimasto nuovamente nella ciotola della planetaria, unire l’orzo solubile sciolto in pochissima acqua tiepida e due cucchiai du farina. Impastare fino a quando l’impasto risulterà di un bel colore uniforme. Fare una palla e porre a lievitare anche questo impasto in una ciotola leggermente unta.

    Trascorso il tempo della lievitazione, rovesciare i due impasti sul piano infarinato, formare con ognuno di essi un rettangolo e fare delle pieghe a tre. Coprire con un canovaccio e fare riposare per mezz’ora circa.

    Nel frattempo foderare uno stampo da plumcake con carta forno bagnata e strizzata.

    Trascorso il tempo del riposo stendere i due impasti con un matterello, dando la forma di un rettangolo.

  2. Sovrapporre l’impasto con l’orzo su quello bianco e dare una leggera pressione con il matterello. Arrotolare nel senso della lunghezza e posizionare il filone ottenuto nello stampo con la parte liscia in alto. Coprire con la pellicola e fare lievitare nuovamente fino a quando l’impasto avrà raggiunto il bordo dello stampo.

  3. Dopo la lievitazione spennellare con del latte e cuocere in forno preriscaldato a 180° per 40-45 minuti circa. Sfornare, togliere delicatamente la carta forno e avvolgere il pancarrè ottenuto in un canovaccio e fare riposare per un giorno intero.

    Tagliare il filone con un coltello, in fette di circa un cm di spessore. Disporre le fette in uno stampo rivestito con carta forno, infornare a 180° fino a quando le fette avranno assunto un bel colore dorato.

  4. Fare raffreddare le fette biscottate variegate all’orzo e conservarle chiuse in contenitori per alimenti, si manterranno fresche e croccanti per parecchi giorni.

Precedente Arancini di riso al ragù con scamorza Successivo Saccottini alla marmellata con lievito madre

Lascia un commento