Crea sito

Colomba pasquale classica con lievito di birra

La colomba pasquale classica con lievito di birra è il dolce più famoso della tradizione pasquale italiana. E’ un soffice dolce a pasta lievitata arricchito dai canditi e da una superficie ricoperta da una glassa golosa alle mandorle. Oggi vi sono molte versioni della colomba, al cioccolato, al pistacchio, ecc., ma quella classica rimane il simbolo della tradizione gastronomica della nostra Pasqua. Anche se la realizzazione della colomba è un po’ lunga e laboriosa, darà molta soddisfazione prepararla in casa. Per avere un ottimo risultato bisogna fare lievitare l’impasto più volte, quindi quella che vi propongo ha cinque fasi di lievitazione. Un procedimento che può scoraggiare chiunque, ma seguendo con attenzione le varie fasi e armandosi di una buone dose di pazienza, si otterrà un prodotto finale fantastico. E poi non c’è soddisfazione più grande che portare in tavola un dolce realizzato con le nostre mani!

COLOMBA PASQUALE CLASSICA CON LIEVITO DI BIRRA

Ingredienti per 2 stampi da 750 gr ciascuno

  • 600 gr di farina manitoba
  • 180 gr di zucchero semolato
  • 15 gr di lievito di birra
  • 50 gr di miele
  • 220 gr di burro morbido
  • 175 gr di uova intere ( tenute a temperatura ambiente )
  • 180 gr di latte tiepido
  • una bacca di vaniglia
  • buccia grattugiata di un’arancia
  • buccia grattugiata di un limone
  • 5 gr di sale
  • 100 gr di canditi
  • 150 gr di uva passa
  • 30 gr di rum

Ingredienti per la glassa

  • 150 gr di mandorle pelate
  • 50 gr di nocciole tostate
  • 4 albumi
  • 150 gr di zucchero di canna
  • 30 gr di amido di mais
  • 40 gr di farina di riso
  • 30 gr di liquore all’amaretto

Per decorare

  • mandorle intere
  • zucchero in granella
  • zucchero a velo

Procedimento

Per preparare la colomba pasquale occorre la planetaria, l’impasto a mano richiederà una certa difficoltà.

Occorrono cinque fasi di lavorazione, più i tempi della lievitazione.

PRIMA FASE

  • 100 gr di farina manitoba
  • 50 gr di latte tiepido
  • un cucchiaino di zucchero
  • 15 gr di lievito di birra

Sciogliere il lievito di birra e lo zucchero nel latte tiepido, unire la farina e impastare a mano, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Trasferire l’impasto in una ciotola e coprire con la pellicola trasparente. Mettere a lievitare in un luogo tiepido, va benissimo il forno spento con la luce accesa.

Per questa prima lievitazione occorrerà un’ora circa.

SECONDA FASE

  • primo impasto
  • 80 gr di latte tiepido
  • 100 gr di farina manitoba

Mettere nella ciotola della planetaria, munita di gancio, il primo impasto lievitato con il latte tiepido.

Avviare la macchina a velocità bassa e unire la farina. Impastare fino a quando l’impasto si staccherà dalle pareti della ciotola.

 Mettere l’impasto ottenuto in una ciotola, coprire con pellicola e fare lievitare nel forno spento con la luce accesa.

Lasciare lievitare fino al raddoppiamento del volume, ci vorrà un’ora circa.

TERZA FASE

  • secondo impasto
  • 150 gr di farina manitoba
  • 80 gr di zucchero
  • 50 gr di latte tiepido
  • 80 gr di burro morbido

Prendere il secondo impasto lievitato e metterlo nella ciotola della planetaria, unire il latte tiepido ed avviare la macchina a velocità 1.

 Aggiungere lo zucchero e la farina. Continuare ad impastare e quando l’impasto si staccherà dalle pareti della ciotola, unire il burro morbido, un pezzettino alla volta, non aggiungerne altro se il primo non è stato assorbito completamente. Impastare fino a quando l’impasto risulterà elastico, liscio ed omogeneo.

Trasferire l’impasto sul piano di lavoro, formare una palla e metterla dentro una ciotola leggermente unta di burro, coprire con la pellicola trasparente e mettere nel forno spento con la luce accesa.

Lasciare lievitare fino al raddoppiamento del volume, ci vorranno circa due ore.

QUARTA FASE

  • terzo impasto
  • 250 gr di farina manitoba
  • 100 gr di zucchero
  • 140 gr di burro morbido
  • una bacca di vaniglia
  • la buccia grattugiata di un’arancia
  • la buccia grattugiata di un limone
  • 50 gr di miele
  • 175 gr di uova intere
  • 5 gr di sale
  • 100 gr di canditi
  • 150 gr di uva passa
  • 30 gr di rum

Innanzitutto riscaldare in un pentolino il rum e mettere l’uvetta a macerare.

Mettere il terzo impasto lievitato nella ciotola della planetaria. Avviare la macchina a velocità 1 ed aggiungere all’impasto lo zucchero, il miele, la buccia degli agrumi e i semini della bacca di vaniglia.

Unire un po’ alla volta le uova leggermente sbattute, alternando con la farina. Impastare fino a quando si otterrà un composto liscio, elastico e che si staccherà dalle pareti della ciotola.

Quindi unire il burro, un pezzettino alla volta, non aggiungerne altro se il primo non è stato completamente assorbito. Per ultimo aggiungere il sale e continuare ad impastare fino a quando l’impasto si staccherà completamente dalle pareti della ciotola.

Scolare l’uva passa, metterla insieme ai canditi in una ciotola, aggiungere un cucchiaio di farina e mescolare. Unire il tutto nella planetaria e mescolare bene, in modo che i canditi e l’uvetta si distribuiscano bene nell’impasto.

Trasferire l’impasto sul piano di lavoro, meglio se di marmo, in modo da poterlo ungere. Formare una palla e metterlo in una ciotola leggermente unta con del burro. Coprire la ciotola con la pellicola trasparente e fare lievitare nel forno spento con la luce accesa, fino al raddoppio.

 Per questa fase di lievitazione ci vorranno circa tre ore.

QUINTA FASE

Trascorso il tempo della lievitazione, prendere l’impasto, trasferirlo sul marmo leggermente unto e sgonfiarlo un po’ con le mani.

Dividere l’impasto in due parti dello stesso peso.

Dividere ogni parte ottenuta in due

Arrotolare ogni parte ed adagiarle nelle forme di carta per colomba.

La parte delle ali va messa nello stampo a forma di arco.

La parte del corpo va messa per la lunghezza dello stampo.

Coprire con la pellicola trasparente, rimettere nel forno spento e lasciare lievitare fino a quando l’impasto raggiungerà il bordo dello stampo.

Nel frattempo preparare la glassa: mettere le mandorle pelate ( basta immergerle in acqua bollente), le nocciole tostate e lo zucchero nel robot da cucina e ridurre un polvere.

Aggiungere la farina di riso, l’amido di mais, l’amaretto e gli albumi delle uova.

Azionare nuovamente il robot e continuare fino a quando non si otterrà una crema della giusta consistenza, non troppo densa, né troppo liquida.

Mettere in una ciotola di vetro e coprire con la pellicola.

Quando l’impasto è arrivato all’estremità dello stampo, distribuire uniformemente la glassa sulla superficie delle due colombe, per questa operazione munirsi di una tasca per pasticciere. Decorare con le mandorle intere, zucchero in granella e zucchero a velo.

Cuocere la colomba pasquale classica con lievito di birra nel forno preriscaldato a 180° per 45 minuti circa, mettendo un pentolino d’acqua dentro il forno, servirà a mantenere l’umidità.

A cottura ultimata, uscire la colomba dal forno e infilzarla con degli spiedini d’acciaio o dei ferri da calza. Capovolgere la colomba mettendola sospesa tra due sostegni.

Tenerla in questa posizione fino a completo raffreddamento.

Togliere gli spiedini della colomba e mettere la colomba pasquale classica sul piatto di portata e completare il pranzo di Pasqua con questo soffice e gustoso dolce.

La colomba pasquale classica con lievito di birra si può preparare qualche giorno prima e congelarla avvolgendola nella pellicola trasparente e poi in un sacchetto per alimenti. Basta uscirla dal congelatore la sera prima e potete gustare la colomba come fosse appena preparata.

BUONA PASQUA!