Crea sito

ZUCCHINE: varietà e benefici

La zucchina o zucchino è una specie della famiglia delle Cucurbitaceae i cui frutti sono utilizzati immaturi. È una pianta annuale, importata in Europa intorno al 1500 dopo la scoperta dell’America.

Diverse sono le tipologie:

  • le zucchine lunghe, le più diffuse nei mercati europei. Il frutto è generalmente cilindrico, il colore più comune è il verde scuro, anche se esistono varietà verdi chiare, striate, e persino dalla buccia completamente bianca o gialla. Tra le coltivazioni di questo tipo si possono segnalare lo Zucchino Nero di Milano, a buccia verde molto scura, lo Zucchino Fiorentino, a buccia striata e assai scanalata, lo Zucchino Siciliano, leggermente piriforme e a buccia verde molto pallida (di quest’ultimo ho parlato nel mio articolo/ricetta   “GHIOTTA D’OVA” CON PATATE, SEDANO, CAROTE E CIPOLLE ).
  • le zucchine tonde, tutte di colore verde eccetto alcuni ibridi. Tra queste, sono da citare il Tondo di Piacenza, di colore scuro, il Tondo di Nizza, più chiaro e appiattito ai poli; il Tondo di Firenze, ottimo da fare ripieno.
  • le zucchine patissone, dalla forma lobata e un gusto più deciso di quello delle zucchine comuni, che ricorda vagamente il cuore di carciofo. Buona parte di esse è di origine francese. Generalmente si distinguono in base ai colori: possono essere gialle, arancioni, verdi chiare, verdi scure, bianche e variegate.
  • le zucchine eccentriche, che hanno una forma non riconducibile agli altri tipi. Da segnalare la varietà Crookneck, dal frutto a collo d’oca e buccia gialla, simile alla zucchina detta “rugoso friulano”.

Le zucchine sono un frutto primaverile, ma ormai sono presenti in commercio quasi tutto l’anno. Quando si scelgono occorre controllare che siano freschissime, perché le zucchine non hanno una lunga resistenza: devono essere sode, la buccia deve avere un colore brillante e deve essere priva di ammaccature, il fiore non deve presentare segni di appassimento. La buccia può essere consumata insieme al frutto, a meno che non presenti peli di una consistenza spinosa; di per sé non sono segno di scarsa qualità dell’ortaggio, tutt’altro, ma possono risultare sgradevoli al palato e quindi vanno eliminati. I fiori che in genere si usano nelle fritture non sono quelli che si trovano all’estremità della zucchina, femminili, ma quelli che si sviluppano lungo un gambo proprio, maschili. Vanno sempre privati del pistillo prima di essere cucinati; in genere vengono fritti in pastella, secondo ricette tradizionali diffuse in varie località. Possono anche essere in parte riempiti di un ripieno, come mozzarella e filetto di acciuga.
Le zucchine possono essere consumate crude, ad esempio tagliate a julienne e inserite in un’insalata mista; possono essere tagliate in lungo e grigliate, anche dopo una leggera marinatura; possono essere tagliate a rondelle e fritte, e in questo caso sono un condimento eccellente per la pasta, come gli spaghetti, un ingrediente perfetto per una frittata ma anche un ottimo contorno a sé. Occorre ricordare che le zucchine assorbono molto i condimenti, quindi se ad esempio vengono fritte le naturali doti di leggerezza e alta digeribilità verranno modificate. La cottura che le mantiene più leggere è quella a vapore; possono anche essere lessate.
Le zucchine tonde o piriformi possono essere scavate e riempite con un ripieno, che può contemplare sia altre verdure sia carne o formaggi; questo ortaggio si sposa benissimo anche con il pesce. Le zucchine possono anche essere utilizzate per una versione alternativa della parmigiana, al posto delle melanzane, e naturalmente possono essere inserite nei minestroni e nelle zuppe, tenendo presente che hanno tempi di cottura molto rapidi.

Le zucchine sono composte per circa il 95 per cento d’acqua; per questo sono indicate sia a scopo diuretico sia nelle diete ipocaloriche, poiché presentano pochi zuccheri, pochissimi grassi e poche calorie. Tra le vitamine, sono presenti la A e la C e alcune vitamine del gruppo B; tra i minerali spicca il potassio, ma ci sono anche fosforo, calcio, ferro e manganese.

Fonti:

http://www.benessere.com/dietetica/arg00/zucchine.htm

https://it.wikipedia.org/wiki/Cucurbita_pepo

 

Se gradite alcune ricette con le zucchine, eccovi le mie!

ZUCCHINE ALLA SCAPECE

SALMONE IN CROSTA DI PATATE E ROSMARINO SU LETTO MORBIDO DI ZUCCHINE

ZUCCHINE TRIFOLATE AL PESTO DI BASILICO

Dadolata di zucchine e patate calde al curry

VERDURINE MISTE AL FORNO

TABULEH DI VERDURE

Pubblicato da lacucina(im)perfetta

Appassionata di cucina, mi piace la cucina tradizionale, ma anche provare ricette alternative. In questo blog voglio condividere le mie ricette del cuore, quelle familiari, e tante altre idee e curiosità. Voglio accompagnarvi tra i fornelli di casa mia senza essere pretenziosa. Sono una persona semplice e voglio utilizzare una impostazione semplice. E' la mia cucina, la mia cucina imperfetta!

Lascia un commento