Crea sito

ZUCCHINE ALLA SCAPECE

Le zucchine alla scapece sono un piatto tipico della cucina campana.
Secondo alcuni la ricetta sarebbe stata ideata da un cuoco dell’antica Roma di nome Marco Gavio Apicio, autore del primo trattato di gastronomia di cui si abbia notizia: il termine “scapece”, infatti, sembra essere una contrazione della formula latina “ex Apicio”, letteralmente “da parte di”, “secondo” Apicio. Secondo altri la ricetta risalirebbe alla dominazione spagnola: il termine “scapece” deriverebbe, infatti, dallo spagnolo “escabeche“, termine che indica in cucina qualsiasi cosa sia condita con una marinata all’aceto.
Piatto della tradizione, semplice e facile, si prepara friggendo zucchine tagliate a fette tonde e condendole con aceto, aglio e foglie di menta fresca.

Oggi vi propongo la ricetta delle zucchine alla scapece, così come le realizzo io.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 2 persone

  • 500 gZucchine (io uso le striate)
  • 2 spicchiAglio
  • 3 cucchiaiAceto di vino bianco
  • 1 bicchiereOlio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale
  • 4 foglieMenta (fresca)

Strumenti

  • 1 Padella

Preparazione

  1. Preparare le zucchine alla scapece è semplice, seppure necessita di alcuni passaggi.

    Intanto lavate per bene le zucchine e tagliatele a fette spesse circa 0,5 mm.

    Pelate l’aglio e tagliatelo a fettine. Togliete l’anima se vi disturba.

    In una ciotola emulsionate aceto, sale e 4 cucchiai di olio che prenderete da quello in dotazione per la ricetta.

    Versate il restante olio nella padella, scaldatelo e friggetevi le fette di zucchina, che dovranno essere ben dorate. Ponetele su un piatto rivestito con carta assorbente e lasciate che perdano un po’ dell’olio della frittura.

    Ponetele in un piatto da portata e irroratele con l’emulsione preparata in precedenza. Se tutta è troppa, regolatevi a vostro gusto. Aggiungete l’aglio e la menta. Date una mescolata.

    Fate riposare un paio d’ore prima di servirle, in modo che prendano il gusto della marinatura.

Note

La quantità di olio indicata negli ingredienti è puramente indicativa. Nella frittura potrete regolarvi con meno olio. Uso l’olio extravergine di oliva e non quello di semi poichè non mi piace mischiare due tipologie di olio. Non la considero una frittura “classica” da fare in immersione.

Se non avete a disposizione la menta fresca, potete optare, come ho fatto io in foto, per la menta essiccata. Il sapore sarà meno fresco e meno intenso.

Per approfondire notizie e curiosità sulla ricetta potrebbe interessarvi: http://www.napolitoday.it/cucina/zucchine-alla-scapece-motivi-nome.html

Se invece volete maggiori informazioni e notizie su proprietà e benefici delle zucchine, consultate il mio articolo: ZUCCHINE: varietà e benefici

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacucina(im)perfetta

Appassionata di cucina, mi piace la cucina tradizionale, ma anche provare ricette alternative. In questo blog voglio condividere le mie ricette del cuore, quelle familiari, e tante altre idee e curiosità. Voglio accompagnarvi tra i fornelli di casa mia senza essere pretenziosa. Sono una persona semplice e voglio utilizzare una impostazione semplice. E' la mia cucina, la mia cucina imperfetta!

Lascia un commento