Pittule con lievito madre

Le pittule sono un piatto tradizionale pugliese che si prepara nel periodo natalizio e qui nel salento in particolare alla vigilia dell’Immacolata, anche se ormai si trovano tutto l’anno sulle nostre tavole come finger food per antipasto o aperitivo. Queste sono quelle semplici, poi si possono anche farcite.

pittule
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Cottura:
    5 minuti
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • Farina di grano duro 300 g
  • Farina 0 200 g
  • Lievito madre 100 g
  • Sale 15 g
  • Acqua (circa) 450 g
  • Olio di semi di girasole (per friggere) q.b.

Preparazione

  1. Sciogliere il lievito madre già rinfrescato con metà di acqua, aggiungere la farina e il sale e iniziare ad impastare aggiungendo pian piano la restante acqua fono ad avere un impasto che rimane molto molto morbido. La quantità di acqua può variare in base alla farina per questo va aggiunta pian piano.

  2. Coprire con la pellicola o con un coperchio e lasciare lievitare fino al raddoppio di volume dell’impasto, io ho impastato la sera e lasciato lievitare tutta la notte e fino al pranzo (quasi 15 ore) se devi farle per cena allora fai l’impasto la mattina.

  3. Mettere in una padella abbondante olio e quando sarà molto caldo cominciare a friggere le pittule, con la punta di un cucchiaio (che ogni volta bagneremo in un bicchiere d’acqua) prendere un po’ d’impasto e metterlo nell’olio, quando saranno dorate da tutti i lati, toglierle dall’olio con una schiumarola e metterle sulla carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

  4. pittule di natale

Note

Seguitemi su Facebook, sulla pagina Le passioni di MAM

Cercate Le passioni di MAM anche su twitter, G+, pinterest e Instagram, mi troverete anche li.

Iscrivetevi nel mio canale You Tube per vedere le mie video ricette.

Precedente Orecchiette con le cime di rapa Successivo Pucce dell'Immacolata, dalla tradizione salentina

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.