Crea sito

Pastarelle, biscotti da inzuppo

Le pastarelle, biscotti da inzuppo sono adatti ad essere pucciati nel latte o nel caffè oppure nel te o semplicemente da mangiare così per colazione o merenda o quando si ha voglia di qualcosa di dolce ma si vuole stare leggeri perché è una ricetta senza burro e quindi anche adatta per gli intolleranti al lattosio. Questa è una ricetta tipica salentina, questi biscotti si trovano in tutte le panetterie del Salento e in ogni casa dove ovviamente ognuno ha la sua ricetta, questa è la mia che non prevede l’ammoniaca perché preferisco mettere il lievito per dolci, sono dei biscottoni grandi adatti proprio ad essere inzuppati.

Pasterelle
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 600 gFarina 00
  • 180 mlOlio di semi di girasole
  • 200 gZucchero
  • 1 bustinaLievito in polvere per dolci
  • 1 bustinaVanillina
  • 4Uova
  • 1Uovo per spennellare

Preparazione

  1. Mescolare la farina, lo zucchero e il lievito, poi aggiungere l’olio, le uova leggermente sbattute e impastare. Lavorare fino ad ottenere una pasta ben omogenea, liscia e senza grumi, lo si può fare a mano o con il robot o la planetaria.

  2. Lasciare riposare l’impasto coperto da pellicola per una decina di minuti. Trascorso il tempo, stendere l’impasto, con il mattarello fare una sfoglia di circa mezzo centimetro e tagliare dei rettangoli con la rotella taglia pasta.

  3. Adagiare i biscotti su di una teglia con carta forno, spennellarli con l’uovo sbattuto e infornarli in forno preriscaldato a 180° per circa 15/20 minuti dipende come sempre dal vostro forno, devono essere dorati ma non bruciati.

Note

Per vedere altre ricette di biscotti clicca qui

Seguimi su Facebook su Le passioni di MAM 
Cerca Le passioni di MAM anche su twitter, pinterest e Instagram, mi trovi anche li.
Iscriviti nel mio canale You Tube per vedere le mie video ricette.
Ho anche un canale su Telegram, iscriviti e riceverai ogni giorno le mie ricette

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.