Crea sito

Omelette con spinaci e speck

L’omelette con spinaci e speck è un secondo piatto bello ricco e completo, io faccio una omelette gigante e unica che poi divido a fette e la mangiamo tutti insieme, ai miei figli piace molto.

Omelette con spinaci e speck
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 4Uova
  • 150 gSpinaci (surgelati)
  • 1 spicchioAglio
  • 50 gSpeck
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale

Preparazione

  1. In una padella mettere l’aglio con un poco di olio e aggiungere gli spinaci surgelati, mettere anche un goccino di acqua e farli cuocere, quando saranno scongelati aggiungere un poco di sale e cuocere per qualche altro minuto poi toglierli dalla padella e tenerli da parte.

  2. In una ciotola sbattere le uova con un po’ di sale.

  3. Far scaldare la padella in cui abbiamo cotto gli spinaci,  aggiungere un poco di olio e metterci le uova sbattute, con una palettina o con il cucchiaio di legno andare dal bordo verso il centro della padella per far rapprendere bene le uova e farlo da tutti i lati della padella e farlo fino quando sono abbastanza cotte ma devono rimanere comunque morbide.


  4. Mettere su metà omelette gli spinaci e lo speck tagliato a strisce, chiudere la omelette e lasciare cuocere ancora un po’, poi rigirare dall’altro lato per qualche secondo e servire.

Note

Per vedere altre ricette per omelette clicca qui

Per vedere altre ricette con gli spinaci clicca qui

Per vedere altre ricette con lo speck clicca qui

Seguimi su Facebook, sulle pagine Le passioni di MAM Le pappe di MAM
Cerca Le passioni di MAM anche su twitter, G+pinterest e Instagram, mi trovi anche li.
Iscriviti nel mio canale You Tube per vedere le mie video ricette.
Ho anche un canale su Telegram, iscriviti e riceverai ogni giorno le mie ricette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.