Monicelli

I monicelli o lumache monachelle o come diciamo noi ” municeddhi ” sono delle lumache vendute vive già spurgate e pronte da cucinare, si possono anche raccogliere ma poi c’è tutto un lungo procedimento di spurgatura che alla fine si fa prima ad andare a comprarle.
E’ una pietanza tipica nel nostro salento, un piatto prelibato, saporito, stuzzicante…io le adoro sono buonissime.

Monicelli

monicelli

 

Ingredienti per 2 persone:

  • 300 g di monicelli
  • mezza cipolla
  • olio
  • sale
  • peperoncino
  • vino

Mettere a bagno i monicelli e lavarli bene per eliminare la terra, strofinandoli tra di loro e cambiando diverse volte l’acqua.
Con l’aiuto di un coltello togliere la “panna” che è una pellicina bianca che ricopre la lumaca.
in una padella scaldare l’olio con la cipollae il peperoncino, quando la cipolla è ben rosolata aggiungere i monicelli, rosolarli e mettere un bicchiere di vino bianco o rosso, quando il vino sarà evaporato abbassare la fiamma aggiungere il sale e fare cuocere per una decina di minuti.
I monicelli vanno mangiati con lo stuzzicadenti che ci aiuterà a toglierli dal guscio.

Precedente Zucchine fritte alla scapece Successivo Linguine ai ricci

6 commenti su “Monicelli

  1. E’ un secolo che non le mangio sono squisite mmmm mi sa mi sa che prossimamente, in Sicilia si chiamano ‘ntuppateddi e si fanno con il pepe nero

I commenti sono chiusi.