Insalata di ceci e quinoa

Una fresca insalata di ceci e quinoa tricolore con pomodori e rucola che con questo caldo direi ci sta proprio bene. La si può portare in spiaggia oppure al lavoro in pausa pranzo. Io ho usato i ceci secchi e vi spiego come si fa, ma potete anche utilizzare quelli già pronti nel vasetto e la quinoa invece ho utilizzato quella già lessata in barattolo perché è molto più pratica. Se avete tutto già pronto, questa è una ricetta super veloce da preparare.

insalata di ceci e quinoa
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Porzioni:
    2 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Ceci (già cotti) 200 g
  • Quinoa (tricolore) 200 g
  • pomodori per insalata 2
  • Rucola 1 mazzetto
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione

  1. Ecco come cuocio io i ceci secchi: la sera precedente, mettere i ceci a bagno con il sale grosso, strofinarli tra le mani per un po’ di volte e lasciarli in ammollo per tutta la notte.
    La mattina seguente, scolare i ceci e metterli un una pentola coperti con dell’altra acqua e iniziare la cottura.
    In un altro pentolino mettere a scaldare dell’acqua.
    Quando i ceci inizieranno a bollire e si sarà formata una schiumetta, scolarli e ricoprirli con l’acqua calda, aggiungere la cipolla, i pomodorini e il sale e continuare a cuocere per circa 2 ore facendo attenzione che i ceci siano sempre coperti di acqua quindi aggiungerne dell’altra sempre calda ogni volta che è necessario.

  2. In una ciotola mettere i ceci freddi, la quinoa, i pomodori lavati e tagliati in piccoli pezzi e la rucola lavata bene e spezzettata.

    Condire con olio extra vergine di oliva e sale e mescolare il tutto.

Note

Seguitemi su Facebook, sulla pagina Le passioni di MAM

Cercate Le passioni di MAM anche su twitter, G+, pinterest e Instagram, mi troverete anche li.

Iscrivetevi nel mio canale You Tube per vedere le mie video ricette.

Ora sono anche su Telegram   

Precedente Biscotti senza cottura Successivo Frittata zucchina e speck

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.