PIZZA INTEGRALE RIPIENA SCAROLA E MOZZARELLA

pizza ripiena

Vi capita di aver voglia di qualcosa… e pur sapendo che le tempistiche non sono proprio a vostro favore, ci provate lo stesso? Ecco… io oggi ho fatto così! Avevo voglia di una pizza ripiena, e mi ci sono messa alle cinque di pomeriggio… per la cena stessa, con la pasta madre… non rinfrescata!! Insomma, tutto ciò che c’era di sbagliato, io l’ho fatto! Poco importa però perchè non volevo una pizza alta, cercavo qualcosa di più simile ad una schiacciata , ma con il ripieno morbido… ecco gli ingredienti!

PER L’IMPASTO

100g di pasta madre non rinfrescata

200 ml di acqua

200g di farina manitoba

200g di farina integrale

1 cucchiaio di zucchero

1 cucchiaio di sale

1 aggiuga sott’olio

2 cucchiai di olio

PER IL RIPIENO

Un cespo di indivia scarola

uno spicchio di aglio

pinoli una manciata

3 cucchiai di olio EVO

vino bianco per sfumare

sale e pepe

mozzarella per pizza

RICETTA

In una planetaria, sciogliere la pasta madre con l’acqua. Aggiungere quindi le farine ed inizare ad impastare, aggiungere lo zucchero, poi il sale ed alla fine l’olio, quando l’impasto è già formato, facendolo assorbire poco a poco. L’acqua che ho indicato può variare in base all’assorbenza della farina che state usando, regolatevi di conseguenza.

Una volta impastato il tutto, trasferire l’impasto su una spianatoia e dividerlo in due parti. Procedere con un giro di pieghe a tre su entrambi, pirlare e lasciar riposare sotto una ciotola a campana per mezz’ora. Riprendere l’impasto, fare un’altro giro di pieghe, pirlare e far riposare in forno spento con la lucina accesa, coperte da uno strofinaccio umido.

Nel frattempo, in una padella far dorare l’aglio con l’olio e l’acciuga finchè quest’ultima non sarà praticamente sciolta. Aggiungere i pinoli e farli dorare. Adesso mettete le foglie di scarola nella padella, sfumate con vino bianco , salate, pepate e coprite con un coperchio lasciando che la scarola si cuocia e diminuisca di volume. Dopo qualche minuto sarà già appassita e sarà più facile girarla. Lasciarla cuocere finchè le parti bianche non saranno belle morbide, a fuoco medio.

Dopo due orette, riprendere le palline di impasto. Io le ho stese con il mattarello perchè le volevo sottili, ma a voi la scelta. Stendere due dischi, disporre il primo in una teglia rotonda su carta forno oliata, farcire con la scarola e la mozzarella, richiudere. Ho rimesso in forno spento a lievitare un’altra ora.

Cuocere a 230° finchè non sarà bella dorata sopra e sotto, circa 15 minuti.

Buon pappetito!