Chiacchiere

Chiacchiere, frappe, cenci o come dir si voglia,sono friabilissime strisce di pasta, ricoperte di zucchero a velo, che si preparano soprattutto a carnevale in ogni parte d’Italia.  A Napoli si dice che  siano nate dalla regina Savoia la quale chiacchierarando  chiacchierando, le venne fame e chiamò il cuoco Raffaele Esposito per farsi fare un dolce che lui chiamò  chiacchiere. Dolce davvero delizioso, sia fritto che a forno, pochi e semplici ingredienti per un dolce che mette allegria in ogni sua variante. Andiamo a chiacchierare e chiacchieramo tanto, perchè non bastano mai, questo è il tipico dolce come le ciliege, una tira l’altra!

Chiacchiere laboratorio face

OCCORRONO

500 gr farina

2 cucchiai zucchero semolato

50 gr sugna o burro sciolto

2 uova

un pizz sale

una bustina vanillina paneangeli

vino bianco q b per impastare

olio di semi per friggere

zucchero a velo vanigliato q b per spolverare le chiacchiere

PREPARAZIONE

Sulla spianatoia dopo aver setacciato la farina disporla a fontana, mettere al centro le uova intere  e girare con una forchetta insieme allo zucchero, la vanillina, il sale A mano a mano unire gli altri ingredienti liquidi e impastare fino ad ottenere un panetto dalla consistenza elastica ed omogenea.  Far riposare in frigo per almeno 30 minuti.

12434383_732739036825644_2080633744_n

 

Stendere poi la pasta in uno strato sottile con l’aiuto della macchinetta della pasta oppure con il matterello.  Con il tagliapasta, ricavate delle strisce di circa 3-10 cm. Sempre utilizzando il tagliapasta, effettuate anche un taglio al centro di ogni Chiacchiera.

Riempite una padella l’olio di semi per fritture, fate riscaldare l’olio e poi friggete le Chiacchiere  fino a quando non iniziano a gonfiarsi e diventano di un bel colore ambrato.

Farle raffreddare e assorbire su carta assorbente. Sistemarle su di un vassoio e cospargerle con abbondante zucchero a velo.

Se si vogliono realizzare a forno, basta sistemare le chiacchiere su carta forno ed infornare a 180° fino a che le chiacchiere non diventano dorate e gonfie.

Commenti

commenti

Precedente Seppie ripiene Successivo Chiacchiere miele e granella di nocciole