Risotto filante con speck croccante

Ho provato a fare questo risotto filante con speck croccante. Devo dire che mi ha sorpreso perché è semplicemente .. delizioso!

Questa ricetta si trova sul numero 10 di Alice cucina 2014 dello chef Fabio Campoli, originariamente risotto torbato filante con speck croccante chiede l’utilizzo questa tipologia di whisky scozzese, e in sua assenza ho sostituito con un whisky scozzese Ballantine’s Finest dal gusto più speziato con toni di cioccolato, mela e vaniglia.

Risotto filante con speck croccante
  • Difficoltà:Bassa
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 240 g Riso
  • 2 bicchierini Whisky Scozzese torbato (ho usato un finest Ballantine’s)
  • 1 l Brodo (solo di sedano)
  • 100 g Scamorza affumicata
  • 80 g Speck (tagliato a julienne)
  • 1/2 bicchiere Vino bianco secco
  • 20 g Burro
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe

Preparazione

  1. Mettete nella pentola a pressione qualche costa di sedano con l’acqua e cuoceteli per circa 20 minuti.
    Nel frattempo preparate in un piatto lo speck tagliato a julienne con il vino, e lasciatelo riposare per 30 minuti.

  2. Sciogliete il burro in una casseruola, aggiungete il riso e fatelo tostare, sfumate con il whisky e man mano continuate la cottura aggiungendo il brodo di sedano bollente.

  3. Scolate lo speck dal il vino lasciandone poco e mettetelo sul fuoco in una padella rendendolo leggermente croccante, ma non troppo, altrimenti diventa sapido e amaro.
    Quando il riso è cotto toglietelo dal fuoco e aggiungete la scamorza tagliata a cubetti mantecando il tutto fino a quando non è diventato filante.

  4. Aggiustate di sale se necessario e pepe, Impiattate aggiungendo lo speck croccante e il nostro risotto filante è pronto.

Consigli

Si consiglia di gustare questo piatto caldo per godere della filatura della scamorza.
Se non avete tempo per preparare un brodo di sedano, potete utilizzare anche del brodo vegetale, magari fatto da voi in polvere o in dadi.

 
Precedente Cheesecake mimosa Successivo Tortino di bietole

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.