Crea sito

TARALLINI PUGLIESI

Oggi una ricetta tipica della tradizione pugliese… i TARALLINI SALATI con semi di finocchietto. La loro realizzazione richiederà un po’ di tempo e di pazienza ma vi assicuro che ne varrà la pena! Se ne può realizzare una buona quantità perché si conservano facilmente per lungo tempo senza perdere il loro gusto e la loro croccantezza. Inutile dire che sono una ricetta ideale per aperitivi e festicciole con amici e parenti.

INGREDIENTI: 500 gr di farina Manitoba (in alternativa si possono sostituire 250 gr con farina integrale o di grano duro), 10 gr di sale, 180 ml di vino bianco, 120 gr di olio evo, 10 gr di semi di finocchio, peperoncino macinato a piacere.

PROCEDIMENTO: Inserire in un recipiente tutti gli ingredienti liquidi, quindi aggiungere poco alla volta la farina, il sale, i semi di finocchio e il peperoncino. Impastare fino a rendere l’impasto compatto. Lasciare riposare l’impasto per circa 30 minuti in una ciotola coperta con pellicola. In una pentola capiente portare a bollore dell’acqua con un cucchiaio di sale. Nel frattempo dare la forma desiderata ai taralli ed immergerli nell’acqua bollente, attendere che risalgano in superficie e adagiarli uno accanto all’altro su di un panno dove rimarranno ad asciugare per circa 2-3 ore. Infornare a 200 gradi per 25-30 minuti fino a doratura.

E’ possibile sostituire i semi di finocchio con della cipolla o altra spezia.

I tarallini si conservano a lungo se riposti i contenitori ermetici.

VIVA LE RICETTE DELLA TRADIZIONE:)