Crea sito

SPAGHETTI CACIO E PEPE BIMBY

Con la ricetta di oggi facciamo un salto a Roma con un bel piatto di spaghetti cacio e pepe. Ho realizzato questo delizioso piatto con l’aiuto del mio amico Bimby.
Gli spaghetti cacio e pepe sono un primo piatto davvero molto semplice e veloce da realizzare tipici della tradizione romana. Il suo sapore è inconfondibile!!
Una seconda versione di questo piatto viene realizzata con qualche piccola modifica anche a Siena dove nascono i pici cacio e pepe.

Vi serviranno tre ingredienti principali: spaghetti, pecorino romano e pepe.
Vi consiglio di utilizzare un pecorino romano di buona qualità dal momento che sarà il gusto predominante della ricetta e degli spaghettoni, più spessi e corposi e quindi in grado di trattenere meglio il condimento della nostra cacio e pepe.

spaghetti cacio e pepe
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 320 gSpaghettoni
  • 170 gPecorino romano
  • 1 cucchiainoPepe nero in grani
  • 700 mlAcqua

Preparazione

  1. Come prima cosa mettete nel boccale del bimby il pepe in grani e il pecorino a pezzi e tritate 10 sec./vel. 9. Togliere dal boccale e tenere da parte.

  2. Riprendere il boccale vuoto ed aggiungere l’acqua per la cottura della pasta. Azionare il bimby impostando 8 minuti/100 gradi/vel. 1.

  3. Quando l’acqua bolle Aggiungere gli spaghettoni dal foro del coperchio e cuocere impostando il tempo di cottura indicato sulla confezione della pasta. Impostare quindi il tempo di cottura/100 gradi/vel. 1.  

  4. Verificare che la pasta sia cotta ma al dente. Qualora risultasse troppo cruda prolungare la cottura di due minuti.

  5. Due minuti prima della fine della cottura aggiungere dal foro del boccale a cucchiaiate il pecorino grattugiato ed il pepe.

  6. Dopo aver aggiunto il pecorino ed il pepe proseguire la cottura ancora per un minuto/90 gradi/antiorario/vel. cucchiaio.

  7. Servire gli spaghetti cacio e pepe ancora caldi. A piacere spolverare con ancora un po’ di pepe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.