Crea sito

Serviettenknödel – Gnocchi di pane nel tovagliolo

Serviettenknödel – Gnocchi di pane nel tovagliolo

Una ricetta tipica dell’Austria un accompagnamento a molti piatti ricchi di condimento tipo il gulash, ma personalmente a me piacciono molto anche conditi semplicemente con burro fuso e parligiano ed utilizzati come primo piatto

Il nome deriva dal fatto che l’impasto veniva appunto avvolto nel tovagliolo prima di essere cotto. Ora preferibilmente sostituito da pellicola trasparente resistente al caldo

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo40 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni6/8
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaAustriaca

Ingredienti per i Serviettenknödel – Gnocchi di pane nel tovagliolo

  • 270 gPane
  • 70 gBurro
  • 80 gCipolle
  • 200 gLatte
  • 3Uova
  • 1 cucchiainoSale
  • 2 pizzichiNoce moscata
  • 1 ciuffoPrezzemolo

Preparazione dei Serviettenknödel – Gnocchi di pane nel tovagliolo

  1. Tagliare i cubetti di pane raffermo a cubetti, versarvi sopra il burro fuso e mescolare con il prezzemolo tritato finemente.

  2. Sbucciare la cipolla, tritarla finemente e soffriggerla in una padella con un po ‘di burro.

    Unire poi al composto di pane.

  3. Mescolare il latte, le uova, la noce moscata e un pizzico di sale in una ciotola, versare sopra il pane e mescolare bene.

    Far riposare il tutto per almeno 30 minuti.

  4. Modellare il composto in un rotolo allungato con le mani inumidite.

  5. Inumidire un tovagliolo di stoffa o una pellicola trasparente resistente al calore e avvolgere il rotolo di gnocchi.

    Legare le due estremità con uno spago.

  6. Portare ad ebollizione l’acqua salata in una grande casseruola ed immergere gli gnocchi di tovagliolo nell’acqua leggermente bollente. 

  7. Fai sobbollire delicatamente per 30 minuti.

    Quindi scartare con cura e tagliare a fette di 1 centimetro dopo averli fatti riposare per almeno 10 minuti.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lemieloverie

Non sono uno chef, né tanto meno chissà quale cuoca, ma mi è sempre piaciuto cucinare ed ora la mia passione è diventata un lavoro, gestisco dal 2010 il Chiosco le coccinelle a Ravenna. Raccolgo in questo blog le miei ricette, quelle recuperate di famiglia e tutte quelle che nel tempo ho provato e che mi sono particolarmente piaciute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.