Rifreddo della mia nonna

Rifreddo della mia nonna

Un secondo saporitissimo, a base di carni miste macinate con salsa al tonno, olive e capperi.

Il classico secondo della cena di Natale dalla mia nonna, dopo aver terminato il pranzo intorno alle 15,00 ci proponeva a cena questa delizia.

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    1 ora
  • Porzioni:
    8 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Per il polpettone

  • Macinato di vitello 300 g
  • Macinato di maiale 300 g
  • Mortadella di Bologna 150 g
  • Parmigiano reggiano 150 g
  • Uova 2
  • Farina 1 cucchiaio
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Per la salsa

  • Tonno sott’olio 300 g
  • Olive verdi (denocciolate) 150 g
  • Capperi 2 cucchiai
  • Succo di limone 1/2
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione

  1. Mettere in una ciotola i macinati, la mortadella, il parmigiano, le uova e la farina, salare, pepare ed impastare bene il tutto.

  2. Stendere un telo di lino pulito (io adesso uso delle garze molto grandi messe su più strati) e distribuirvi sopra il composto di carne, arrotolarlo e chiudere le estremità con spago da cucina, mettere poi il “salame” in una pentola con acqua in bollore e farlo cuocere per circa 1 ora.

  3. Nel frattempo preparare la salsa.
    Tritare le olive con i capperi e poi il tonno; tutto rigorosamente a mano, nel robot si omogeineizzerebbe il tutto e non sarebbe lo stesso risultato!!!!
    Mettere il tutto in una ciotola e aggiungere l’olio evo e il succo del limone, mescolare bene.

  4. Una volta cotto il polpettone, scolarlo e farlo raffreddare completamente, srotolarlo dalla garze ed affettarlo il più sottile possibile. 

    Alternare le fette di polpettone con la salsa e guarnire con capperi ed eventualmente altri sott’olio.
    Se occorre aggiungere ancora un filo d’olio.
    Coprire con la pellicola e lasciare riposare fino al giorno dopo in frigorifero.

  5. Servire a temperatura ambiente!!!

Ricette di Natale, Ricette secondi piatti

Informazioni su lemieloverie

Non sono uno chef, né tanto meno chissà quale cuoca, ma mi è sempre piaciuto cucinare ed ora la mia passione è diventata un lavoro, gestisco dal 2010 il Chiosco le coccinelle a Ravenna. Raccolgo in questo blog le miei ricette, quelle recuperate di famiglia e tutte quelle che nel tempo ho provato e che mi sono particolarmente piaciute.

Precedente Girelle di pasta sfoglia salate alla parmigiana Successivo Dolce di castagne della mia nonna paterna

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.