Crea sito

Pasta e fagioli con le cotiche

Pasta e fagioli con le cotiche

Piatto per nulla leggero della tradizione romagnola e non solo, dove gli “sbrofabeff” ovvero gli sbruffabaffi, i maltagliati, vengono cotti in un brodo contenente i fagioli e le cotiche di maiale.

I maltagliati sono una pasta all’uovo dove anziché tagliare il rotolo di sfoglia parallelamente per formare i tagliolini, le tagliatelle o le pappardelle, viene tagliato diagonalmente, una volta dal basso verso l’alto ed una volta dall’alto verso il basso, si ricaveranno, in questo modo, una sorta di rombi lunghi un 3/4 centimetri che appunto nel mangiarli andranno a sporcare i baffi, da questo il nome sbrofabeff.
  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura3 Ore
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per i maltagliati

  • 100 gFarina
  • 1Uovo

Per la pasta e fagioli con le cotiche

  • 200 gCotenna di suino
  • 300 gFagioli cannellini secchi
  • 1Cipolla
  • 2 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaioConcentrato di pomodoro
  • Sale

Preparazione

  1. Come già accennato la preparazione di questo piatto richiede lunghi tempi di cottura e di preparazione.

    Il giorno prima mettere a bagno i fagioli in acqua fredda e lasciarli a bagno per tutta la notte.

    Mettere poi i fagioli sciacquati in una pentola piena d’acqua salata e portarli a cottura, ci vorranno circa un paio di ore.

    Contemporaneamente in un’altra pentola piena d’acqua salata sistemare la cotenna di maiale e farle cuocere a fuoco moderato per circa 2 ore.

    Scolare le cotenne e tagliarle in piccoli pezzi.

    Scolare anche i fagioli e conservare l’acqua di cottura.

    In una pentola far soffriggere la cipolla tritata con un paio di cucchiai di olio extra vergine d’oliva, aggiungere metà dei fagioli, le cotenne di maiale, il concentrato di pomodoro e parte del brodo di carne.

    Passare la restante parte di fagioli ed aggiungerla al brodo, continuare la cottura per circa un’ora aggiungendo un mestolo di brodo alternato ad un mestolo di acqua di cottura dei fagioli, ogni volta che si dovesse restringere troppo.

    Infine buttare i maltagliati e appena cotti potete servire questo magnifico piatto di conforto! 😉

    Buon appetito!!!

Note

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lemieloverie

Non sono uno chef, né tanto meno chissà quale cuoca, ma mi è sempre piaciuto cucinare e la mia passione è diventata anche un lavoro, ho gestito per 10 anni il Chiosco le coccinelle a Ravenna. Raccolgo in questo blog le miei ricette, quelle recuperate di famiglia e tutte quelle che nel tempo ho provato e che mi sono particolarmente piaciute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.