Linguine alla campagnola

Linguine alla campagnola

Un primo a base di scalogno, pomodorini, prosciutto crudo e basilico.

Nelle campagne non mancavano mai questi ingredienti ed era un modo per utilizzare quella parte del prosciutto crudo impossibile ormai da affettare.

Un piatto davvero facile da realizzare e gustosissimo, provare per credere. 😉

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:30 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • Linguine 350 g
  • Pomodori di Pachino 300 g
  • Prosciutto crudo (in una sola fetta) 100 g
  • Scalogno 300 g
  • Olio extravergine d’oliva 2 cucchiai
  • Basilico Qualche foglia
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Pulire gli scalogni ed affettarli, sistemarli in una padella con un paio di cucchiai di olio extravergine d’oliva e farlo stufare per circa dieci minuti.

    Tagliare i pomodorini in quattro parti ed aggiungerli allo scalogno, mescolare e far cuocere ancora per altri quindici/venti minuti.

    Tagliare, nel frattempo, il prosciutto a cubetti, unirlo al sugo e spegnere subito la fiamma.

    Aggiustare di sale.

    Sminuzzare qualche foglia di basilico e sistemarle in padella con il resto del condimento.

    Sistemare sul fuoco una capiente pentola di acqua salata e portarla ad ebollizione, tuffarvi le linguine e portarle a cottura, scolarle e saltarle in padella con il condimento per un paio di minuti aggiungendo anche un mezzo mestolino di acqua di cottura.

  2. Portare in tavola e servire subito.

     

  3. Buon appetito!!!

Ricette del riciclo, Ricette primi piatti

Informazioni su lemieloverie

Non sono uno chef, né tanto meno chissà quale cuoca, ma mi è sempre piaciuto cucinare ed ora la mia passione è diventata un lavoro, gestisco dal 2010 il Chiosco le coccinelle a Ravenna. Raccolgo in questo blog le miei ricette, quelle recuperate di famiglia e tutte quelle che nel tempo ho provato e che mi sono particolarmente piaciute.

Precedente Ricette di carnevale Successivo Meringata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.