Crea sito

Impasto per rosticceria siciliana: le ravazzate

Impasto per rosticceria siciliana: le ravazzate

Sono dei fantastici pezzi di rosticceria siciliana farciti con ragù di carne. Vengono di solito cucinate al forno e si possono gustare nei bar palermitani.

  • Preparazione: 1 Ora
  • Cottura: 3 Ore
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 15/20 pezzi
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per il ragù di carne

  • 250 g Macinato di manzo
  • 200 g Salsiccia
  • 80 g Pancetta
  • 1 Fegatino di pollo
  • 100 g Cipolle
  • 100 g Sedano
  • 100 g Carote
  • 300 g Passata di pomodoro
  • 1 cucchiaio Concentrato di pomodoro
  • 1 bicchiere Vino rosso
  • 100 ml Latte
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe

Per rifinire

  • q.b. Latte

Preparazione

  1. Per prima cosa preparate il ragù.

    Si scioglie nel tegame la pancetta tritata.

    Si aggiungono le verdure ben tritate e si fanno appassire dolcemente.

    Si aggiunge la carne macinata, la salsiccia sbriciolata e i fegatini tritati e la si lascia cuocere, rimescolando sino a che “sfrigola”; si mette il bicchiere di vino e si lascia evaporare.

    Aggiungere il pomodoro allungato con un poco di brodo, e il concentrato, si lascia sobbollire per circa 3-4 ore, aggiungendo volta a volta il latte, e aggiustando di sale e pepe nero.

    Una volta freddo, conservate il ragù in frigorifero in modo tale che sia più semplice farcire le ravazzate.

    Preparare l’impasto per la rosticceria siciliana come vedete qui.

    Mettere a lievitare le palline di pasta e quando saranno raddoppiate di volume schiacciate ogni pallina con le mani e sistemate al centro una cucchiaiata di ragù.

  2. Chiudere le ravazzate tirando i lembi verso il centro e sigillarli bene, disporre poi ogni ravazzata con la parte sigillata in basso su un foglio di carta forno.

    Con un pezzettino di impasto fare una minuscola pallina che andrà sistemata sopra alla pallina farcita di ragù.

  3. Farle lievitare ancora coperte per circa un’ora e poi spennellare con uovo sbattuto o latte.

    Sistemare in forno a 180° per circa 15 minuti.

    Sfornate le ravazzate e lasciatele intiepidire 10 minuti prima di servirle.

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lemieloverie

Non sono uno chef, né tanto meno chissà quale cuoca, ma mi è sempre piaciuto cucinare e la mia passione è diventata anche un lavoro, ho gestito per 10 anni il Chiosco le coccinelle a Ravenna. Raccolgo in questo blog le miei ricette, quelle recuperate di famiglia e tutte quelle che nel tempo ho provato e che mi sono particolarmente piaciute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.