Cotechino fresco con lenticchie

Cotechino fresco con lenticchie

Un classico dei classici della tradizione italiana per le feste di Natale,

Il cotechino fresco ha bisogno di un paio di accorgimenti per risultare perfetto, ma non richiede grandissime doti culinarie, cosi come la cottura della lenticchie, preparate con pomodoro, aglio e prezzemolo.

 

  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:3 ore
  • Porzioni:6 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • Cotechino 1
  • Lenticchie secche 200 g
  • Aglio 2 spicchi
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Passata di pomodoro 50 ml
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Con i rebbi di una forchetta praticare dei fori ad una distanza di circa 5 centimetri sulla lunghezza del cotechino e ripetere la stessa operazione anche sul lato opposto.

    Sistemare il cotechino in un tegame che lo contenga orizzontalmente e coprirlo di acqua fredda, salare l’acqua un po’ meno che se si dovesse cuocere la pasta.

    Mettere sul fuoco, portare ad ebollizione, poi abbassare la fiamma al minimo e fare sobbollire per tre ore.

  2. In un’altro tegame mettere un paio di cucchiai di olio extravergine d’oliva, l’aglio tritato e farlo leggermente soffriggere, unire le lenticchie lavate, mescolare aggiungere la passata di pomodoro ed un bicchiere d’acqua.

    Aggiustare di sale.

    Mescolare abbassare la fiamma unire il prezzemolo tritato e portare a cottura a fiamma bassissima, occorreranno circa trenta minuti, Se dovessero asciugarsi troppo aggiungere altra acqua calda.

    Trascorse le tre ore, togliere il cotechino dall’acqua, sistemarlo in un piatto di portata, circondarlo di lenticchie e buon appetito!! 😉

Note

Si può preparare il cotechino anche il giorno prima, lo si fa bollire solo un paio di ore ed il giorno dopo si prosegue la cottura per un’ulteriore ora.

Ricette di Natale, Ricette secondi piatti

Informazioni su lemieloverie

Non sono uno chef, né tanto meno chissà quale cuoca, ma mi è sempre piaciuto cucinare ed ora la mia passione è diventata un lavoro, gestisco dal 2010 il Chiosco le coccinelle a Ravenna. Raccolgo in questo blog le miei ricette, quelle recuperate di famiglia e tutte quelle che nel tempo ho provato e che mi sono particolarmente piaciute.

Precedente Tiramisù con pan di stelle senza uova Successivo Lasagne al radicchio e pancetta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.