Crea sito

Sprelle o chiacchere di carnevale senza glutine

Sprelle o chiacchere di carnevale senza glutine

Ciao, oggi faremo un piatto tipicamente piacentino del periodo di carnevale: le famose Sprelle o chiacchere di carnevale senza glutine

Si tratta delle classiche chiacchere, dolci fritti  friabili e sottili. Da noi, nella nostra provincia  sono invece così chiamate  perché la loro forma lunga, stretta e frastagliata ricorda la foglia di una pianta spontanea commestibile  chiamata in dialetto appunto sprella .

Ricordo mia mamma ed io bambina andare in primavera  per campi, lei affondare il coltello nella terra umida ed estrarre il ciuffetto di queste erbette , metterle nel cesto e poi alla sera bollirle e servirle per cena…ma questa è un’altra storia , ora passiamo al dolcetto!

Oggi le preparerò però senza glutine.

  • Preparazione: 60 Minuti
  • Cottura: 10/12 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni:
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • Farina senza glutine (certificata) 300 g
  • Uova 3
  • Burro 30 g
  • Zucchero 40 g
  • Grappa (o altro liquore a piacere) 4 cucchiai
  • Lievito chimico in polvere 1 cucchiaino
  • Vaniglia q.b.
  • Zucchero a velo (certificato senza glutine) q.b.
  • Olio di semi (per friggere) q.b.

Preparazione

  1. dolci di carnevale

    Prepariamo l’impasto delle nostre sprelle o chiacchere di carnevale senza glutine.

    Fare la classica fontana con la farina, mettere lo zucchero, le uova  , il lievito , il burro fuso , la vaniglia ed il liquore.

    Impastare bene tutti gli ingredienti, formare una palla e lasciare riposare in frigorifero per circa trenta minuti.

    Riprendere la pasta e stenderla in sfoglie sottili.

    Questa operazione che in genere viene fatta con la macchinetta per la pasta, in questo caso è fatta a mano con l’ausilio del mattarello perché la mancanza del glutine renderebbe complicata l’operazione. Naturalmente ci vuole un po’ di pazienza per renderli sottili, ma si fa facilmente.

    Dalle sfoglie si ricavano poi dei rettangoli frastagliati  e si  tagliano a fantasia. Ci si può sbizzarrire con le forme, si possono creare anche dei fiori creativi.

    Scaldare abbondante olio, tuffare le sprelle  e quando saranno dorate scolarle su carta assorbente.

    Spolverizzare poi con abbondante zucchero a velo e le mie sprelle o chicchere di carnevale senza glutine sono pronte!!!

    Consigli

    Si possono servire al naturale o   in maniera creativa a fiore con lamponi, nocciole   e accompagnati da una  semplice salsa dolce preparata con panna e cioccolato, come ho fatto per una mia cara amica.

Note

Pubblicato da lemerendedellafranci

Ciao sono Francesca, per gli amici Franci. Mi diletto a far dolci per la mia famiglia e gli amici . Amo il profumo dello zucchero a velo, non posso vivere senza far torte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *