Crea sito

Crostata castagne cioccolato

Crostata castagne cioccolato.

Questa crostata è nata essenzialmente per poter finire della farina di castagne che era rimasta nel sacchetto.

Il gusto amaro di questa farina a me piace tantissimo, ma i miei figli hanno avuto pareri diversi.

L’accoppiata con il cacao e le mandorle  la rende comunque una torta golosa e perfetta per la colazione.

Proviamo.

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 35 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: teglia 22 cm
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per la frolla

  • Farina 00 180 g
  • Farina di castagne 100 g
  • Tuorli 2
  • Zucchero 140 g
  • Burro 120 g
  • Rum 1 cucchiaio
  • Acqua q.b.

Per il ripieno

  • Mandorle 120 g
  • Uova 2
  • Panna fresca liquida 50 ml
  • Cacao amaro in polvere 20 g
  • Farina 00 30 g
  • Zucchero a velo 100 g
  • Castagne bollite (facoltative) 150 g
  • Nutella® q.b.

Preparazione

  1. Crostata castagne cioccolato

    Per la frolla

    Mescolare le farine con il burro freddo e lo zucchero.

    Formare un composto di briciole e unire i tuorli, il liquore e poca acqua.

    Impastare formando il classico panetto  e avvolgerlo in pellicola.

    Lasciare riposare la pasta frolla per 2 ore in frigorifero.

    Preparare la farcia

    Mescolare semplicemente la panna con lo zucchero e le uova.

    Aggiungere il cacao, la farina e le mandorle tritate.

    Aggiungere volendo anche delle castagne già bollite tritate grossolanamente.

    Comporre la torta

    Imburrare e infarinare una tortiera e foderarla con la frolla stesa.

    Bucare bene il fondo con i rebbi di una forchetta e velare con 2 cucchiai di crema alle nocciole.

    Versare tutto il ripieno al cacao e mandorle. Decorare la superficie a piacere con la pasta frolla.

    Cuocere la crostata in forno caldo a 170° per circa 30/35 minuti, con calore solo sotto gli ultimi 5.

    Ecco pronta la mia Crostata castagne cioccolato, perfetta col caffè. 

    Consigli e note

    -La panna del ripieno può essere sostituita con la stessa quantità di burro morbido.

    -Al posto della crema di nocciole si può velare il fondo della torta con della marmellata di pere, prima di versare il ripieno.

Note

Pubblicato da lemerendedellafranci

Ciao sono Francesca, per gli amici Franci. Mi diletto a far dolci per la mia famiglia e gli amici . Amo il profumo dello zucchero a velo, non posso vivere senza far torte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *