Crea sito

Castagnole con mandorle

Castagnole con mandorle.

Oggi festeggiamo il carnevale con queste frittelle che mangiavo da bambina…buone e golose al profumo d’arancia.

Sono veloci e  si formano col cucchiaio.

Volevo però aggiungere un tocco in più, ho così unito all’impasto  delle mandorle tritate che stanno bene con l’agrume .Da provare assolutamente.

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni:
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Uova 1
  • Zucchero 60 g
  • Scorza d'arancia 2
  • Succo d'arancia 80 ml
  • Grappa 3 cucchiai
  • Mandorle 50 g
  • Farina 200 g
  • Lievito chimico in polvere 1/2 bustina
  • Olio di semi (per friggere) q.b.
  • Zucchero a velo q.b.

Preparazione

  1. Preparazione delle castagnole con mandorle

    Frullare l’uovo con lo zucchero, aggiungere la buccia di 2 arance e il succo, unire poi il liquore e unire poco alla volta la farina ed il lievito.

    Unire per finire le mandorle tostate e tritate grossolanamente. Mescolare bene con la frusta per evitare grumi.

    Scaldare bene abbondante olio e quando sarà a temperatura tuffare le castagnole a cucchiaiate.

    Scolarle quando saranno dorate, asciugarle su carta da cucina e cospargerle con zucchero a velo o semolato.

    Le castagnole con mandorle sono pronte, sono proprio loro… deformi e irregolari, ma buone da svenire e quando si gustano ritornano i ricordi d’infanzia!

    CONSIGLI

    -Meglio cuocerle in pentola e non in friggitrice. Data la loro consistenza col cestello l’operazione diventa complicata.

    -Dovranno subito galleggiare, questo vorrà dire che l’olio è a giusta temperatura.

    -E’ impossibile con questo impasto morbido formare delle palline regolari, la loro caratteristica è proprio quella di formarle col cucchiaio.

    -Naturalmente si possono arricchire volendo con uvetta oppure con gocce di cioccolato.

Note

Pubblicato da lemerendedellafranci

Ciao sono Francesca, per gli amici Franci. Mi diletto a far dolci per la mia famiglia e gli amici . Amo il profumo dello zucchero a velo, non posso vivere senza far torte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *