IMG_20150926_230012

Data la quantità di yogurt consumata dalla nostra famiglia, a febbraio scorso abbiamo deciso di acquistare la yogurtiera per fare in casa anche lo yogurt. Risultato: un successone. Temevo che dopo l’entusiasmo delle prime settimane la voglia di mettersi a fare lo yogurt calasse e che l’aggeggio venisse dimenticato in fondo a qualche mobiletto della cucina.

Invece devo dire che la yogurtiera, in casa nostra, lavora a pieno regime. Dopo qualche tentativo di rodaggio otteniamo un prodotto eccellente, che soddisfa i palati di grandi e piccini di casa. Ideale come dolcino light della sera, specie se associato ad un cucchiaino di marmellata (senza zucchero).

Per ottenere una consistenza cremosa, a vederlo sembra panna cotta, è importante utilizzare il latte a lunga conservazione. Con quello fresco lo yogurt è squisito comunque, ma non viene cremoso.

E’ indifferente invece che sia latte intero o parzialmente scremato. Per risparmiare qualche caloria noi optiamo per il secondo.


Ingredienti per 7 vasetti da 150gr

1 vasetto di yogurt al naturale

1 lt di latte a lunga coservazione

4 cucchiai colmi di zucchero

Miscelate tutti gli ingredienti in una brocca e poi versate il composto nei vasetti dati in dotazione. E’ sufficiente poi porre i vasetti senza tappo nella yogurtiera, mettere il coperchio e attendere 8-10 ore.

Una volta trascorso il tempo necessario, tappate i vasetti, attendete che si raffreddino un po’ e riponeteli in frigo per gustarli al meglio.

Solitamente noi prepariamo lo yogurt alla sera, dopo cena, verso le 9.30 e al mattino seguente, verso le 7.30 lo yogurt è pronto. Per rifare lo yougurt ripetere il procedimento utilizzando d’ora in poi uno dei vasetti di yogurt prodotto.

Il riciclo, se così vogliamo chiamarlo, vale per 6-7 preparazioni. Poi si consiglia di rinnovare lo yogurt di partenza per tenere alta la quantità di fermenti lattici.