FRITTATA ASPARAGI CIPOLLA (Agricola Gian Piero Marrone)

Buongiorno cari lettori, inizia la stagione calda e la frittata  è un piatto da mangiare anche freddo. Avevo degli asparagi, ma la frittata con solo asparagi mi sembrava triste e ho aggiunto la cipolla per dargli un sapore diverso e un tocco di mio. Per accompagnare questo piatto ho scelto un rosè dell’azienda agricola Marrone,  situati a Cuneo in Piemonte.

Marrone Pietro nasce nel 1887 da una famiglia che già produceva uva da vino. Fin da giovane è molto appassionato e ambizioso, vuole che le uve di famiglia siano le più belle del paese.
Nel 1910, a 23 anni, chiede a papà Edoardo di poter coltivare alcune vigne secondo tecniche allora rivoluzionarie: diminuire la produzione per avere una qualità più alta e non seminare il grano nei filari, allora pratica normale. Naturalmente le uve di famiglia diventano le più belle del paese e piano piano tutte le vigne vengono convertite a vigneto moderno.

L’azienda organizza anche delle favolose degustazioni, qui https://www.agricolamarrone.com/online-shop/  potete acquistare i favolosi vini. Ogni assaggio è un viaggio enogastronomico, è si perchè non solo il vino è fatto di sapori, ma anche di viaggi mentali. Ma adesso veniamo alla ricetta.

INGREDIENTI

6/7 Uova medie

Sale

Parmigiano

1 mazzo di asparagi

1 cipolla bianca

1 scatolina di pancetta dolce

Olio

PREPARAZIONE

Tagliare gli asparagi, io uso anche un pezzetto di gambo, di solito fino a metà non sono duri, tritare la cipolla, e versare il tutto nella padella antiaderente con dell’olio, rosoliamo e aggiungiamo un bicchiere di acqua e finiamo di cuocere aggiungendo la pancette. Nella ciotola  rompiamo le uova, aggiungiamo 3 cucchiai di parmigiano, sale q.b. e con la frusta  sbattiamo, io aggiungo anche una tazzina di acqua. Riprendiamo la padella, mettiamola a fuoco vivace e versiamo il composto, copriamolo il tutto per pochi minuti, scopriamola  con una spatola guardiamo sotto se si è attaccata leggermente, il bordo deve essere ben dorato. A questo punto aiutiamoci con un piatto grande o coperchio e giriamola, fatelo sopra al lavandino, non si sa mai. Finiamola di cuocere , impiattare e servire.

Pubblicato da lefantasticherecensioni

da anni mi piace cucinare per me e i miei amici e parenti, sono sempre alla ricerca di materie prime e insolite per gustosissime ricette

X