Archivi

Fagiano alla boscaiola

IMG_3953Per essere la prima volta che cucinavo il fagiano,devo dire che ci sono riuscita piuttosto bene,e che tutti ne sono rimasti molto gustati! 🙂
Ecco la ricetta che ho inventato io per fare il mio fagiano!
Avviso che è una ricetta molto saporita!

Per questa ricetta,vi occorra’:
circa 300 grammi di funghi chiodini (io ho utilizzato quelli che mi sono stati regalati,in quanto di campo)
un fagiano
4 o 5 cipolline in agrodolce
un rametto di rosmarino
tre foglie di salvia fresca
qualche foglia di radicchio di treviso fresco
un dado (io ho utilizzato il brodo granulato /un dosatore)
acqua quanto basta
cipolla e carota gratuggiata fresca
vino bianco
olio d’oliva

Procedimento:
Bene,per prima cosa,saporiamo il nostro fagiano con salvia,rosmarino e vino bianco (senza esagerare con il vino,basta solo bagnarlo tutto),e lo lasciamo per qualche ora.
Non andate a togliere la pelle,in modo che la carne rimane tenera,in quanto è povera di grasso.
Tritiamo la cipolla e la carota e facciamo soffriggere con qualche goccia d’olio d’oliva in una padella piuttosto capiente e fonda,perche’ il nostro fagiano,alla fine,dovra’ essere coperto dall’acqua.
Una volta rosolata la nostra cipolla e carota (a fiamma bassa),ci andremo ad aggiungere i funghi,le cipolline e qualche foglia di radicchio rosso di Treviso, che faremo cuocere per qualche minuto,in modo tale che prendano un po’ di sapore.
Intanto che attendiamo che prenda un po’di sapore,tagliamo in vari pezzi il fagiano e lo andiamo a porre in pentola con tutto il resto e la salvia piu’ il rosmarino.
Copriamo con abbondante acqua,fino a coprirlo tutto e ci aggiungiamo un dado o un misurino di brodo granulato.Ogni tanto andremo a mescolare e facciamo cuocere a fuoco lento per circa un’ora e mezza o due,e se vediamo che l’acqua si abbassa,andiamo a coprire nuovamente,perche’ la carne,non deve stare all’asciutto,in quanto rischia di venire troppo asciutta,invece cosi’ ne manteniamo il gusto e la morbidezza.
Se il sughetto ,i funghi o la stessa carne,vi sembra che necessitino di ancora sale,potete farlo successivamente,tenedo controllato di non esagerare troppo.
Puo’ essere preparato anch il giorno prima e al momento dare una scaldata!
Servire con tutte le verdurine e gli aromi con contorno di polenta o patate al forno!

Scaloppine (AL LIMONE)

12373229_495375287315767_1361894245433538790_n
Buonissime fettine saporite,ideali per chi vuol cambiare,ma allo stesso tempo,non vuol spendere tanto.Infatti questa ricetta è a basso costo perche’ tutti gli ingredienti si possono trovare a poco prezzo.
Ingredienti:
fettine di pollo 4
acqua 200 ml
farina 00 quanto basta
un limone
sale
olio d’oliva 50 ml
Maizena un cucchiaino
pepe

Procedimento:
Battere le fettine ed infarinarle. In una padella,porre l’olio d’oliva e quando sara’ caldo,ci aggiungiamo le fettine infarinate.
Una volta che le nostre fettine saranno dorate,le togliamo e le mettiamo su un piatto.
Sciogliamo il cucchiaino di maizena nell’acqua e aggiungiamo l’acqua all’olio,facendo attenzione che non ci schizzi (io di solito,lo tolgo dal fuoco acceso e attendo un attimo,poi piano piano,aggiungo il liquido).
Una volta aggiunta l’acqua con il cucchiaino di maizena,riponiamo la padella sul fuoco e facciamo andare in modo da far addensare il liquido e piano piano,aggiungiamo anche il succo di un limone intero.
Una volta che notiamo che i liquidi si stanno addensando,ci riponiamo le nostre fettine salando e pepando quanto basta, e facciamo cuocere il tutto per altri minuti.
Trascorso qualche minuto,le togliamo dal fuoco,le mettiamo su un piatto da portata e aggiungiamo il liquido sopra,vedrete che bonta’!
Ora potete servire.:-)
Se la ricetta ti è piaciuta,lascia un commento qui’ sotto!
Se vuoi seguirmi su facebook,ecco il link:
https://www.facebook.com/ledolcifolliedivanessa/

Polpettine di Tonno e Olive

IMG_2900
ho voluto provare a fare questa golosita’ di polpette…creandomele da mè….

Le polpettine di tonno e olive,possono essere realizzate,anche per deliziosi aperitivi o per buffet.

Per questa ricetta,vi occorra’:
tonno al naturale 3 scatolette
un uovo
olive
pangrattato
sale
prezzemolo

In una ciotola,ci mettete il tonno sgocciolato dall’acqua,le olive tagliate a pezzettini,un uovo,prezzemolo e sale.Iniziamo a mescolare,e successivamente,ci andremo ad aggiungere anche il pangrattato (quanto basta),senza esagerare,e continuamo a mescolare.

Una volta che abbiamo ottenuto il nostro impasto,realizziamo delle palline e le mettiamo su una teglia con un goccio d’olio (se vogliamo,altrimenti,si possono cuocere anche senza).
Inforniamo a 180°,a forno caldo,per 20/25 minuti (sneza girarle troppo e facendo attenzione a non romperle,perche’ essendo di pesce,si spaccano piu’ facilmente).
Una volta che le polpettine saranno cotte,le possiamo servire calde,oppure anche fredde,sono molto golose….

***SEGUITEMI NELLA MIA PAGINA FACEBOOK****
Ecco il link: https://www.facebook.com/ledolcifolliedivanessa

 

Gulasch

IMG_0728
Eccomi presente con una nuova ricettina!
Non è difficile fare il Gulasch,piu’ che altro, tutto si basa sulle ore di cottura ( in teoria 12, a fiamma bassa),
perché la carne deve quasi sciogliersi.
Questo piatto è molto buono,e io lo consiglio con la polenta appena fatta (meglio se gialla).
Il tipo di carne che potete utilizzare è quella di cavallo (io ho trovato lo spezzatino di cavallo e l’ho fatto con quella), o in alternativa con la carne di manzo (consigliata dal macellaio,meglio pero’ se spezzatino di manzo).
Per questa ricetta vi occorra’:

carne spezzatino di cavallo o manzo

cipolle gialle (circa 500 grammi )

olio d’oliva

acqua (quanto basta)

un dado

un pochina di passata di pomodoro (circa 4 cucchiai)

pentola in ceramica (per evitare che si bruci tutto per sotto)

PROCEDIMENTO:

Ci sono diverse varianti di Gulasch,ma io vi propongo quella piu’ semplice…Ricordate che piu’ lo fate cucinare e meglio è… Ovviamente quando lo farete,ricordate che la fiamma dovra’ restare per tutto il tempo,bassa.

Ho rimosso le cipolle dalla loro buccia e dopo averle lavate,le ho tagliate finemente.

Successivamente ho tagliato a pezzi ancora piu’ piccoli,la  carne.

Una volta fatti questi semplici ho fatto rosolare tutta la cipolla con un po’ d’olio,poi successivamente ci ho messo 500 ml di acqua e ho lasciato un po’ che bollisse.

Quanto vedete bollire,mettete dentro la carne e il dado e la passata (quattro cucchiai,non di piu’). Lasciate tutto a fiamma bassa e ci mettete il coperchio.

Lasciate cucinare per diverse ore,dando ogni tanto una mescolata.

Potete anche delle pause tra una cottura e l’altra,cioè’ fate cucinare un po’ un giorno   e un po’ un altro ,perché dovra’ cucinare almeno 12 ore a fiamma sempre bassa,mescolando e controllando spesso che non si bruci,e la carne,dovra’ quasi sciogliersi o almeno essere tenerissima e l’acqua deve asciugarsi!

Una volta cotto,lo potete servire con polenta fatta in casa (meglio se gialla),vedrete che buon piatto!

 

 

 

Spezzatino

IMG_0529
Se vi piace lo spezzatino,ma senza contorno,ecco un’idea semplice e gustosa!
Per questa ricetta vi occorra’:
della polpa di carne o della carne per spezzatino che taglierete ancora piu’ finemente
una carota
mezza cipolla
olio d’oliva
un dado

PROCEDIMENTO:
Ho tagliato ancora piu’ finemente la carne (rispetto ai pezzi gia’ tagliati che trovate nelle confezioni di spezzatino tagliato),successivamente ho tritato le verdure assieme,dopo averle rimosse dalla buccia (carota e cipolla).
Ho messo il tutto in una pentola a pressione, con una goccia d’olio, 250 ml di acqua e il dado.Chiuso il tutto dall’apposito coperchio,faccio cucinare per circa mezz’ora a fiamma medio bassa,e se una volta che tolgo il coperchio,noto ancora dell’acqua,posso continuare a far cucinare ancora nomalmente.
Invece a pentola normale,faccio cucinare a fiamma medio bassa per un’oretta,prima facendo pero’ rosolare le verdurine con olio.
Aggiunta la carne,ci metto anche un po’ d’acqua,per favorire la cottura.
Una volta cotto,puo’ essere servito come volete!
Con pure’,con verdure varie o con polenta…

Spezzatino di patate

IMG_0374
Semplice e veloce,io lo spezzatino di patate lo faccio in pentola a pressione,ma puo’ essere fatto anche in una normalissima pentola,èurche’ venga fatto cucinare molto,e la carne,venga tagliata a pezzi piu’ piccoli di quelli che ci vendono.
Per questa ricetta vi occorra’:

carne per spezzatino (io qui,ho utilizzato quella di vitello gia’ tagliata) o altrimenti anche della polpa da tagliare va’ bene.

patate

carota

cipolla

olio d’oliva

un dado

acqua (quanto basta)

Procedimento:

Ho tagliato le patate a cubetti,rimuovendo la buccia.

Ho tritato la carota e la cipolla con il mio piccolo robot da cucina, successivamente ho tagliato la carne a pezzetti piccoli.

Nella pentola, ho fatto rosolare un pochino la carota e la cipolla tritata con tre cucchiai di olio d’oliva, a fiamma medio a fiamma medio bassa.

Successivamente ci aggiungo la carne e le patate,e ci metto 500 ml di acqua e faccio cucinare,fino a completo assorbimento dell’acqua.

Se fate con la pentola a pressione,una volta che tagliate il coperchio,farete cucinare ancora,per far assorbire ancora l’acqua rimasta.

 

 

Filetto di salmone con pomodoro

IMG_0370
Mia mamma me lo faceva da piccola,e se pur la ricetta sia semplice,viene molto buono!
Il filetto di salmone con pomodoro,è una ricetta semplice e veloce da fare,non richiede particolari capacita’ nella sua creazione.

Per questa ricetta,vi occorrono:

2 filetti di salmone

salsa di pomodoro (quanto basta)

verdure tritate saporite (segui questo link per farle: https://blog.giallozafferano.it/ledolcifolliedivanessa/verdure-saporite-tritate/    )

olio d’oliva due cucchiai

acqua (quanto basta per la cottura del filetto)

mezzo dado

Procedimento:

in una padella ho messo due cucchiai di verdure tritate,con l’olio,e fatto rosolare.

Intanto che attendevo,ho lavato i due filetti sotto abbondante acqua.

Una volta rosolata,ci metto un po’ d’acqua e un po’ di salsa e in piu’ il mezzo dado.

Faccio un attimo prendere sapore e successivamente ci aggiungo il filetto di salmone.

Lasciate cucinare il filetto per circa 20 minuti,girandolo (facendo attenzione che non si spacchi).

Una volta che l’acqua,sara’ del tutto asciutta,lo potete porre in un piatto e servire.

Un piatto buonissimo e gustosissimo,fate solo attenzione,alle spine che ci sono al suo interno,che purtroppo non possono essere rimosse,se non mentre si mangia.

 

Polpette con piselli

IMG_0124
Le polpette con piselli sono buonissime,perche’ molto tenere e non richiedono molti ingredienti.
Secondo circondato da un delizioso contorno di piselli.

IMG_0123
Ingredienti:

500 grammi di carne macinata mista

grana grattuggiato (quanto basta)

pangrattato (quanto basta)

mezza cipolla

400 ml salsa di pomodoro

2 uova

sale

pepe

noce moscata

olio d’oliva

pisellini

Procedimento:

Impastare la carne macinata con le due uova,il sale,il pepe,la noce moscata, il grana grattuggiato e un po’ di pangrattato.

Formare delle piccole palline che lascerete riposare su un piatto.

Intanto,preparate in una pentola,il soffritto di cipolla e olio d’oliva.

Successivamente ci aggiungete la passata,i pisellini e lasciate rosolare il tutto,per qualche minuto.Infine aggiungere le polpettine e lasciarle cucinare.

Il risultato? Polpette morbidissime e saporite.

IMG_0131

 

 

 

 

Spezzatino Di Vitello Con Piselli

20141202_194449Lo spezzatino di vitello con piselli,è un ottima alternativa al solito spezzatino.
Per fare questa ricetta,vi occorrono:
una carota
carne di manzo tagliata a pezzi piccoli
olio d’oliva (un cucchiaio)
mezza cipolla
Acqua (circa 500 ml che pero’ farete evaporare tutta)
piselli (una confezioni,io uso quelli piccoli,che fanno prima a cucinarsi)
un dado
Procedimento:

Io questa ricetta la faccio con la pentola a pressione,ma potete farla anche senza.

Questa va’ bene,anche come ricetta dietetica,se vi fa piacere,ovviamente senza esagerare!

Ho tagliato al cipolla finemente e messa in pentola… Eh no!!!Non faro’ rosolare la cipolla,in quanto essendo a dieta,non posso far friggere gli alimenti,pero’ ci ho messo,giusto un cucchiaio d’ olio D’OLIVA.Sbucciamo la carota,la tritiamo con il robot da cucina,la mettiamo sempre insieme con la cipolla e il cucchiaio d’olio,poi tagliamo la carne a cubetti piccoli,togliendo il grasso che si presenta,se ne ha…

Ci aggiungiamo circa 500 ml di acqua e un dado.

Facciamo cucinare in pentola a pressione per circa 30 minuti,dal momento che fischia.

Una volta che apriamo la pentola,se notiamo,ancora dell’acqua,facciamo cuocere ancora,a fiamma medio alta,fino a quando non si è asciutta.

Lasciate un po’ raffreddare,poi potete servire!!!

Pasticcio di Polenta

011

Mettere insieme due prodotti come polenta e formaggio,fanno si’ che questo piatto,sia unico,in quanto,mi fa ricordare i nonni di un tempo,quando avevano solamente polenta e formaggio per sfamarsi!

Dalla loro unione,ecco che nasce un piatto al quale il vostro palato,non sapra’ resistere,se amate il formaggio sciolto e i sapori.

Provare per credere!

Per Questa ricetta,vi occorranno:

Per il ragu’,seguite questo link:

https://blog.giallozafferano.it/ledolcifolliedivanessa/ragu-di-carne/

Per creare il mio piatto invece:

delle fettine di polenta (che potete fare a casa oppure anche quella confezionata va’ bene)

delle fettine di Emmentaler Dop

grana grattuggiato

013

Non lo avevo mai fatto,ma poi il mio compagno mi ha consigliato di farlo,e devo dire che sono rimasta per il suo gusto.

Il pasticcio di polenta,puo’ essere realizzato per stupire gli amici e per creare qualcosa di insolito.

Procedimento:

Iniziamo preparando il ragu’.

https://blog.giallozafferano.it/ledolcifolliedivanessa/ragu-di-carne/

Una volta ottenuto il ragu’,iniziamo a tagliare sia la polenta che l’Emmentaler,a fettine sottili.

Prendete una teglia e ci mettete nel fondo,due cucchiai colmi,di ragu’,poi successivamente,le fettine di polenta,per poi bagnare di nuovo con il ragu’,per poi aggiungerci le fettine di formaggio Emmentaler,e cosi’ via!Quando avrete finito i strati,ci mettete altre fettine di fromaggio Emmentaler e cospargete del grana gratuggiato.

Mettete in forno per circa mezz’ora a 180° (a forno caldo)

Servite dopo 10 minuti che lo avete tolto dal forno.Ecco come deve venire…012