TRECCIA DI PAN BRIOCHE

La treccia di pan brioche è un lievitato molto morbido e goloso. Ottimo per la colazione alla mattina o per la merenda del pomeriggio. Questa ricetta è facilissima da realizzare e una volta cotta potrete anche spalmarla con nutella o marmellata. La treccia di pan brioche è profumata dalla scorza del limone e dall’aroma rilasciato dal liquore all’anice.

TRECCIA DI PAN BRIOCHE

TRECCIA DI PAN BRIOCHE

Ingredienti

  • 600gr di farina Manitoba oppure zero
  • 250gr di latte intero o parzialmente scremato
  • 150gr di zucchero semolato
  • 50gr di burro morbido a pezzi
  • 20gr di liquore all’anice oppure altro a vostro piacere
  • 1 uovo
  • 1 cubetto di lievito di birra fresco (25gr)
  • scorza di mezzo limone non trattato

Per decorare

  • codette colorate
  • 1 tuorlo per spennellare
  • latte q.b. per spennellare
  • zucchero semolato q.b.

La treccia di pan brioche può essere preparata usando il Bimby, una planetaria oppure impastando a mano. Vediamo come fare.

CON IL BIMBY: Mettere nel boccale la scorza del limone con lo zucchero semolato, polverizzare velocità Turbo per 10 secondi (Per il Tm5 velocità 10 per 10 secondi). Pulire con la spatola le pareti del boccale portando la polvere al centro. Ora aggiungere il latte, il lievito spezzettato e il burro (potete utilizzare anche il cubetto di lievito congelato) scaldare a 37° velocità 2 per 3 minuti. Unire la farina, l’uovo e il liquore e impastare a velocità Spiga per 4 minuti. L’impasto risulterà elastico. Tirare fuori dal boccale e con le mani impastare per qualche minuto sbattendo il panetto sul piano di lavoro. Mettere in una ciotola spolverato con la farina e ricoprire con la pellicola trasparente. Lasciare lievitare fino al raddoppio. Circa 2 ore.

Trascorso il tempo prendere l’impasto e dividere in tre parti. Ottenere dei salsicciotti lunghi uguali e intrecciarli tra di loro bloccando le due estremità. Sistemare su di una placca da forno ricoperta con carta forno e mettere a lievitare la seconda volta fino al raddoppio. Ci vorranno da una a due ore. Ricoprire con un canovaccio. Alla fine accendere il forno a 180°, statico. Prendere la treccia di pan brioche e spennellare con il tuorlo sbattuto nel latte. Spolverizzare con dello zucchero semolato e con le codette colorate. Una volta che il forno ha raggiunto la temperatura infornare e cuocere per 30-40 minuti. Mangiare la treccia di pan brioche tiepida oppure fredda.

TRECCIA DI PAN BRIOCHE

SENZA BIMBY: Grattugiare la scorza del limone e mettere in un recipiente con lo zucchero semolato. Ora aggiungere il latte, il lievito spezzettato e il burro (potete utilizzare anche il cubetto di lievito congelato). Il latte dovrà essere scaldato leggermente. Unire poi la farina, l’uovo e il liquore e impastare. L’impasto risulterà elastico. Tirare fuori dal recipiente e con le mani impastare per qualche minuto sbattendo il panetto sul piano di lavoro. Rimettere poi nella ciotola spolverato con la farina e ricoprire con la pellicola trasparente. Lasciare lievitare fino al raddoppio. Circa 2 ore.

Trascorso il tempo prendere l’impasto e dividere in tre parti. Ottenere dei salsicciotti lunghi uguali e intrecciarli tra di loro bloccando le due estremità. Sistemare su di una placca da forno ricoperta con carta forno e mettere a lievitare la seconda volta fino al raddoppio. Ci vorranno da una a due ore. Ricoprire con un canovaccio. Alla fine accendere il forno a 180°, statico. Prendere la treccia di pan brioche e spennellare con il tuorlo sbattuto nel latte. Spolverizzare con dello zucchero semolato e con le codette colorate. Una volta che il forno ha raggiunto la temperatura infornare e cuocere per 30-40 minuti. Mangiare la treccia di pan brioche tiepida oppure fredda.

POTETE SEGUIRMI SU FACEBOOK CLICCANDO QUI

POTETE SEGUIRMI SU TWITTER CLICCANDO QUI

Brioche, pizze focacce lievitati , , , ,

Informazioni su ledolcezzedimammanene

Sono una "pasticciona" sempre con le mani in pasta... Mi diverte cucinare per le persone che amo, e adesso lo posso fare a tempo pieno! La mia passione, l'amore per il cibo e per la cucina mi è stato trasferito dalla mia nonna, che giornalmente preparava pasta fresca e leccornie per tutti. Cucinare e pasticciare mi rilassa... ma non sono sola, con me c'è il mio inseparabile Bimby!!! Un aiuto indispensabile!!! Adesso posso dire grazie nonna... grazie bimby ;) vi lovvo!!!

Precedente COME FARE LE FARINE CON IL BIMBY Successivo RISOTTO CURCUMA E ZUCCHINE

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.