Crea sito

PANDORO AL CAFFE’

Il pandoro al caffè è una ricetta che ho pensato e scritto ispirandomi al PANDORO FATTO IN CASA che è presente nel blog. Con mia grande gioia è stata poi pubblicata sulla rivista “Voi.. Noi… Bimby” di Dicembre. Forse non lo sapete, ma faccio parte del gruppo “Bimby community Star” e molte volte collaboriamo con chi si occupa della creazione delle ricette per Bimby. Così come abbiamo fatto per la realizzazione di panettoni e pandori per la rivista ufficiale.
Come per qualsiasi lievitato, la cosa fondamentale è rispettare i tempi di lievitazione e le grammature degli ingredienti. Il pandoro al caffè sembra difficile, ma se seguite alla lettera ciò che viene riportato, riuscirete ad ottenere un buonissimo e profumatissimo dolce natalizio.

pandoro al caffè
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni1 stampo da 750gr
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il pandoro al caffè

PER LA BIGA

  • 85 gFarina Manitoba
  • 30 gAcqua
  • 25 gLievito di birra fresco
  • 10 gZucchero
  • 5 gCaffè solubile

PRIMO IMPASTO

  • 105 gFarina Manitoba
  • 30 gZucchero
  • 25 gBurro
  • 10 gAmaretti (sbriciolati)
  • 1Uova

SECONDO IMPASTO

  • 150 gFarina Manitoba
  • 85 gBurro
  • 50 gZucchero
  • 1Uova
  • 1 bustinaVanillina
  • 1 pizzicoSale

PER DECORARE

  • q.b.Salsa al caramello (oppure zucchero a velo)
  • q.b.Gocce di cioccolato fondente

Strumenti

  • 1 Robot da cucina Bimby TM31 – TM5 – TM6
  • 1 Stampo per pandoro da 750gr

Preparazione del pandoro al caffè

  1. PER LA BIGA: Mettere nel boccale il cubetto di lievito di birra con l’acqua, il caffè solubile e lo zucchero, sciogliere per 2 minuti a 37 ° velocità 2. Aggiungere la farina, impastare per 30 secondi a velocità 3 e poi 1 minuto a spiga. Lasciare lievitare nel boccale per 1 ora, o fino al raddoppio

  2. PRIMO IMPASTO: Trascorso il tempo aggiungere poi lo zucchero, il burro a pezzi e la farina con gli amaretti sbriciolati (ridotti in polvere). Impastare per 3 minuti a velocità 3. Inserire poi l’uovo, impostando velocità spiga ma senza tempo, e farlo assorbire all’impasto. (ci vorrà circa 2 minuti). Non serve farlo lievitare, si possono aggiungere direttamente gli ingredienti del secondo impasto

  3. SECONDO IMPASTO: Aggiungere poi all’impasto precedente, la vanillina, lo zucchero, la farina e il sale. Azionare per 1 minuto, velocità Spiga. Aggiungere il burro a piccoli pezzi e impastare a velocità Spiga per 3 minuti. Al termine inserire l’uovo, velocità Spiga per 5 minuti. Versare l’impasto sul piano di lavoro aiutandosi con le mani unte leggermente di olio. Formare una palla e mettere a lievitare nello stampo da pandoro. Ci vorrà dalle 6 alle 8-10 ore.

  4. PER FINIRE: Quando arriverà al bordo, accendere il forno a 170° statico e quando arriverà in temperatura mettere dentro il pandoro a cuocere per 35 minuti. (sul ripiano più basso del forno). Se la superficie dovesse colorarsi troppo, coprire con un foglio di alluminio. Alla fine lasciarlo raffreddare completamente nel forno. Una volta freddo, togliere dallo stampo e cospargerlo con la salsa al caramello e qualche goccia di cioccolato oppure con dello zucchero a velo.

NOTE

Le uova e il burro meglio usarle fredde da frigorifero

Invece del caffè solubile e dell’acqua, si possono usare 30gr di caffè espresso (però poi il sapore sarà meno forte)

Per la salsa al caramello vedere la ricetta su cookidoo per il Tm6 – da preparare il giorno prima sarebbe meglio

Se volete provare la ricetta in modalità guidata (tm5 e tm6) la trovate su cookidoo

Potete seguirmi su FACEBOOK cliccando QUI e lasciando il LIKE alla pagina

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ledolcezzedimammanene

Sono una "pasticciona" sempre con le mani in pasta... Mi diverte cucinare per le persone che amo, e adesso lo posso fare a tempo pieno! La mia passione, l'amore per il cibo e per la cucina mi è stato trasferito dalla mia nonna, che giornalmente preparava pasta fresca e leccornie per tutti. Cucinare e pasticciare mi rilassa... ma non sono sola, con me c'è il mio inseparabile Bimby!!! Un aiuto indispensabile!!! Adesso posso dire grazie nonna... grazie bimby ;) vi lovvo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.