Lasagna al pesto di mandorle

E’ una lasagna dal gusto delicato e aromatico con una nota croccante data dalle mandorle. Provatela è buonissima!!!

  • DifficoltàFacile
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni4-6 persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

1 mazzetto basilico
60 g mandorle (sgusciate)
3 fili olio di oliva
q.b. sale fino
500 g ricotta vaccina
90 g fontina
250 g sfoglia per lasagne fresche

Per la besciamella

2 tazze latte (grandi)
3 cucchiai farina 00 (rasi)
1 cucchiaio burro
q.b. sale fino

Passaggi

In una padella antiaderente faccio tostare le mandorle a fiamma moderata. Dopo le frullo in un mixer insieme alle foglie di basilico (naturalmente lavate) e 2 fili d’olio d’oliva.

In una ciotola realizzo il ripieno e aggiungo: le mandorle tritate insieme al basilico, la ricotta vaccina e il sale fino q.b (se lo desidero posso aggiungere un pizzico di pepe e del parmigiano grattugiato).

Preparo la besciamella: metto a scaldare in un pentolino il latte. In un’altra pentola (non troppo grande) faccio sciogliere il burro a fuoco basso, poi aggiungo la farina “00” e mescolo il tutto con un cucchiaio (la farina deve tostare).

Spengo il fuoco e aggiungo il latte tiepido poco per volta. Uso la frusta per evitare la formazione di grumi, per ultimo metto il sale fino q.b.

Faccio cuocere la besciamella a fiamma bassa per qualche minuto. E’ pronta quando diventa densa e cremosa.

Ungo una pirofila con un filo d’olio d’oliva. Dispongo le sfoglie fresche di pasta (per lasagna) sul fondo, aggiungo una parte del ripieno di ricotta, i cubetti di fontina e un po’ di besciamella.

Continuo a comporre gli strati della lasagna sovrapponendo le sfoglie di pasta con il ripieno.

Chiudo l’ultimo strato con qualche cucchiaio di besciamella e gli ultimi cubetti di fontina.

Preriscaldo il forno a 180°, ventilato.

Inforno la lasagna e le faccio cuocere a 180°, per 45 minuti circa.

E’ pronta quando forma la crosticina in superficie.

I miei consigli

Per dare un po’ di spinta in più al pesto, potete aggiungere un piccolo spicchio d’agli, a piacere.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ledeliziedirossella

La cucina è una bricconcella; spesso e volentieri fa disperare, ma dà anche piacere, perché quelle volte che riuscite o che avete superata una difficoltà, provate compiacimento e cantate vittoria. (Pellegrino Artusi) La cucina è tutto: amore, convivialità, fantasia e impegno. Mi ritrovo in tutto questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.