Flan alle nocciole

Questa crema cotta delicata è ottima da servire fredda, nella stagione estiva. Provatela è buonissima!!!

  • DifficoltàFacile
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni10-12 persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico

Ingredienti

700 ml latte di avena
3 uova
4 cucchiai farina 00
100 g zucchero
Mezzo cucchiaino estratto di vaniglia
100 g nocciole intere spellate
q.b. granella di nocciole e fragole disidratate (per decorazione)

Passaggi

Faccio tostare le nocciole in una padella antiaderente, a fiamma moderata. Dopo le metto in un mixer, le frullo e le tengo da parte.

Verso il latte d’avena in una casseruola, lo faccio riscaldare a fuoco basso.

Rompo le uova in una terrina e le sbatto con una frusta insieme allo zucchero. Dopo aggiungo la farina “00” e l’estratto di vaniglia. Unisco il latte caldo e lo verso nella terrina del composto precedente. Mescolo tutti gli ingredienti con la frusta.

Metto la crema liquida in una casseruola insieme alle nocciole tritate.

La faccio cuocere a fuoco lento fin quando non si addensa completamente.

Prendo una teglia rotonda Ø 28 cm, taglio della carta forno, la stropiccio con le mani e la faccio aderire bene alla teglia.

Verso nello stampo la crema cotta e la livello bene con una spatola o un cucchiaio.

Preriscaldo il forno a 180°, ventilato.

Metto a cuocere il flan per 45 minuti a 180°.

Il dolce è pronto quando forma la classica crosticina.

Lo tiro fuori dal forno e lo lascio raffreddare.

Capovolgo il flan su un piatto e lo porto in tavola, con una spolverata a piacere di granella di nocciole e fragole disidratate.

I miei consigli

Se preferite potete usare il latte parzialmente scremato, di mandorla o di soia.

Al posto delle nocciole, potete usare le mandorle.

Le fragole disidratate si trovano on line oppure nei supermercati più forniti.

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ledeliziedirossella

La cucina è una bricconcella; spesso e volentieri fa disperare, ma dà anche piacere, perché quelle volte che riuscite o che avete superata una difficoltà, provate compiacimento e cantate vittoria. (Pellegrino Artusi) La cucina è tutto: amore, convivialità, fantasia e impegno. Mi ritrovo in tutto questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.