L’Arabo

L’arabo in realtà non è altro che una pizzetta fritta ripiena di ricotta, provola, prosciutto e cicciolo.

Una morbidissima pizza fritta che ha nell’impasto le patate, che appunto le conferisce una sofficità unica.

Perchè arabo?..ehhhh perchè è una pizzetta che mangiavo spesso in un noto bar di Ischia porto, località di vacanza dove io ho trascorso le mie estati adolescenziali più belle, ovviamente non so il motivo per cui lo chiamino cosi.

Quindi una ricetta che amo , non solo per la bontà della pietanza, ma anche perchè mi fa rivivere dei ricordi bellissimi.

Su andiamo a prepararla!!!!!!!!

Arabo
  • Preparazione: 15 + lievitazioni Minuti
  • Cottura: 5 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 15 arabi

Ingredienti

  • Farina 00 250 g
  • farina manitoba 250 g
  • patate di media grandezza 2
  • lievito 10 g
  • zucchero o miele 1 cucchiaino
  • sale 10 g
  • Uovo 1
  • acqua 200 ml

PER IL RIPIENO

  • ricotta 300 g
  • provola 250 g
  • prosciutto cotto in un unica fetta 100 g
  • di ciccioli in un unica fetta 100 g
  • sale
  • pepe

Preparazione

  1. l'arabo

    Innanzitutto lavare le patate e bollirle, una volta cotte spellarle e passarle nello schiacciapatate, coprire e tenere da parte.

    In una ciotola mettere la farina, l’uovo, il miele, le patate iniziare ad impastare, poi aggiungere l’ acqua con il lievito sciolto dentro, lavorare fino ad avere un impasto morbido che metterete a lievitare per circa 2/3 ore, o fino a quando non è duplicato il volume.

     

  2. l'arabo

    Nel frattempo in una ciotola mettere ricotta, sale, pepe ed amalgamare bene.

    Poi tagliare a cubetti la provola, il prosciutto cotto e i ciccioli.

    Una volta lievitato, riprendere l’impasto e con un matterello stenderlo in una sfoglia di circa 1 cm, poi  ricavare dei cerchi di pasta che andrete a riempire di ricotta, la provola e i salumi, poi ripiegare la pasta su se stessa formando una mezza luna, sigillare bene i bordi.

     

  3. l'arabo

    Mettere le mezzelune su una teglia coperta da carta da forno e lasciare lievitare per circa 1 ora .

    Poi friggerli in abbondante olio

     

Note

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Graffe senza uova nell'impasto Successivo Pasta e patate alla diamantese

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.