TRIPPA FRITTA

La trippa è una frattaglia erroneamente pensata come parte dell’intestino .. invece è ricavata da varie parti dello stomaco del bovino . Nasce da scarti ,come piatto povero e viene venduta parzialmente cotta , un’ulteriore cottura fa si che diventi morbida e succulenta . La trippa fritta si può preparare sia con la pastella, aromatizzare , oppure come nel mio caso , passata solo nella farina e immersa nell’olio bollente . E’ deliziosa da sgranocchiare con l’aperitivo , finger food è un’ottima alternativa ai soliti piattini.Trippa fritta

TRIPPA FRITTA

Ingredienti per 4 / 6 persone
300 g di trippa
farina 00 q.b
olio di semi di arachidi
sale q.b.

Procedimento:
Lavare bene la trippa sotto l’acqua corrente , asciugare e passare nella farina. Friggere poche per volta  in abbondante olio caldo a 170° , quando risultano dorate e croccanti , scolare e spolverare con un pizzico di sale .trippa fritta pass 1 Disporre nelle ciotole monoporzioni e servire calde .

Segui la pagina Il Leccapentole E Le Sue Padelle , trovi ricette e tante novità!trippa fritta blog 2

 

 

Antipasti, Apericena, Finger Food, Piatti Regionali , , , ,

Informazioni su Fernanda

Mi chiamo Fernanda, sono sposata e mamma di Chiara. Da sempre con la passione per la cucina e da sempre con le mani in pasta. Qualche anno, fa incoraggiata da amici e famiglia (stanchi di essere le cavie dei miei piatti), ho aperto il primo blog. Dopo un anno sono approdata con il mio blog su un'importante piattaforma televisiva, poi su una web. Ho partecipato a show cooking, ospitate in tv , spot pubblicitario per una grande azienda e a numerosi contest ottenendo riconoscimenti. Collaboro con le mie ricette per produttori di rilievo, un'importante Libreria on-line dedicata agli e-book di cucina e un Sito Web Regionale. Occasionalmente sono docente in una scuola di cucina a Genova. La mia è una cucina tradizionale, fatta con prodotti semplici del territorio lavorati con fantasia. Il mio blog è presente sui principali social network Che dire di più': e' giunta l’ora di andare in cucina !

Precedente TAGLIATELLE INTEGRALI CON CASTAGNE E FUNGHI PORCINI Successivo GNOCCHI DI POLENTA AI FORMAGGI