Vellutata di zucca e carote

vellutata zucca carote e patate 2

La vellutata di zucca e carote è una ricetta amata da grandi e piccini, dolce e delicata.

Io preferisco prepararne in abbondanza e congelarla in vasetti, così da poter gustare la zucca anche quando non è più di stagione.

Vediamo insieme come prepararla con semplici e veloci passaggi.

Ricetta per preparare la vellutata di zucca e carote

INGREDIENTI PER 4 porzioni

  • 1/4 di zucca
  • carota
  • 1 patata
  • 1/2 cipolla
  • circa 4 vasetti di vetro (io uso quelli degli omogenizzati da 80 gr)

procedimento

– Tagliare la zucca, la carota, la patata e la cipolla a cubetti

– Cuocere con un po’ d’acqua e coperchio per circa 20 minuti

– Se rimane molto brodo tenetelo da parte per preparare la crema di riso o per cuocere la pastina

– Frullare con frullatore a immersione o passare con il passaverdura

– Distribuire la vellutata in vasetti e congelare

vellutata zucca carote e patate

Il consiglio di leBriciole

Per lo svezzamento

Ideale per la fase di svezzamento dei bambini, la vellutata di zucca e carote può essere unita alle creme di cereali e all’omogenizzato per preparare la pappa.

Al momento di preparare la pappa, dopo aver lasciato scongelare il vasetto preferibilmente in frigorifero, riscaldalo a bagnomaria in un padellino con acqua.

Prepara la crema di cereali con il brodo e aggiungi la vellutata di zucca e carote.

Aggiungi 1/2 omogenizzato di carne o pesce, o in alternativa 1 cucchiaio di parmigiano o 20 g di formaggio fresco (come ricotta o caprino) per completare la pappa con la componente proteica e 1 cucchiaino di olio extravergine d’oliva.

Per i bimbi più grandi

I bimbi più grandi ameranno la vellutata di zucca e carote con la pastina e un po’ di parmigiano per un piatto completo ed equilibrato.

Per tutta la famiglia

Ma la vellutata di zucca e carote conquisterà anche i grandi: servila la sera con i crostini di pane integrale, semi di zucca e una spolverata abbondante di parmigiano.

Una sola ricetta per far felice tutta la famiglia!

 

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Svezzamento prima pappa Successivo Menu settimanale: 2° esempio