Stendere il bucato… e smettere di stirare (o quasi)

stendere il bucatoStendere il bucato può sembrare un’operazione banale, ma se l’obiettivo è quello di abbandonare ferro e asse da stiro (o quanto meno ridurre i tempi e la fatica nello stiro) bisogna fare attenzione ad alcuni piccoli, ma essenziali accorgimenti:

15 consigli per stendere il bucato correttamente:

  1. stendere il bucato subito dopo il lavaggio;

  2. sbattere per bene i capi prima di stenderli;

  3. fare attenzione a non formare grinze;

  4. usare mollette di plastica e non di legno (tendono ad assorbire il colore degli indumenti);

  5. applicare le mollette sulla parte più rigida e meno visibile;

  6. stendere i capi al rovescio;  

  7. appendere pantaloni e gonne per la vita (non dalle caviglie per non lasciare il segno delle mollette, e non piegati a metà per non lasciare la fastidiosa linea bianca);

  8. stendere le camicie appese ad una gruccia o direttamente sullo stendibiancheria dai lembi inferiori sulle cuciture, con il collo rivolto verso il basso;

  9. stendere i maglioni, le felpe e le magliette posizionando le mollette all’altezza delle ascelle;

  10. stendere i capi in lana in orizzontale (mai a testa in giù, altrimenti si deformerebbero) su uno stendibiancheria dove avrai posizionato un asciugamano di colore neutro;

  11. stendere camicie, magliette e maglioni direttamente sulla gruccia per mantenere la forma;

  12. non stendere mai capi delicati, come la seta, al sole, poiché si rischia di alterarne i colori;

  13. raccogliere il bucato appena asciutto per evitare di lasciare gli indumenti esposti per lungo tempo alla luce;

  14. non sovrappore i capi, soprattutto se di colori diversi, per evitare il rischio che stingano;

  15. fare una breve centrifuga per i capi lavati a mano prima di stenderli. Se sono particolarmente delicati, invece, strizzali a mano e stendili sullo stendibiancheria su cui avrai posizionato un asciugamano. 

E voi avete le vostre strategie e piccoli trucchetti per stendere il bucato e non dover stirare (o quasi)?

Leggi anche Come fare il bucato

Se ti è piaciuto questo articolo seguimi anche sulla mia PAGINA FACEBOOKe  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scopri cosa può fare per te una PROFESSIONAL ORGANIZER CLICCA QUI

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Arrosto di maiale alla birra Successivo Cosa mettere nella trousse: i cosmetici essenziali per un make up perfetto