Salsa guacamole

La salsa guacamole è un condimento a base di avocado dalla ricetta antichissima, risalente addirittura ai tempi degli atzechi.

La salsa guacamole è il tipico accompagnamento per nachos e tortillas, ma è perfetta anche da abbinare a carne e pesce alla griglia. Provala anche con delle bruschette di pane tostato o, in perfetto stile fusion, col pane carasau.

salsa guacamole
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    0 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Avocado (Ben maturi) 2
  • Pomodoro 1
  • Olio extravergine d’oliva 4 cucchiai
  • Aglio 1 spicchio
  • Cipolla rossa 1
  • Lime (O limone) 1
  • Peperoncino verde piccante (Facoltativo) 1
  • Sale 1 cucchiaino
  • Pepe nero 1 pizzico

Preparazione

  1. 1. Per preparare la salsa guacamole iniziare sbucciando l’avocado e tagliandolo a dadini

  2. 2. Mondare lo spicchio d’aglio, la cipolla rossa e tritarli grossolanamente

  3. 3. Spuntare il peperoncino verde (o rosso), privarlo dei semini e tagliarlo a listerelle e poi anche questo a dadini

  4. 4. In un frullatore o in un mixer unire tutti gli ingredienti e aggiungere il succo di lime (o di limone), il sale e il pepe

  5. 5. Frullare fino ad ottenere una salsa liscia e omogenea e verdissima

  6. 6. Versare la salsa in una ciotolina

  7. 7. Infine per completare la salsa guacamole lavare, asciugare e tagliare il pomodoro a piccoli cubetti e unirlo alla salsa verde

Il consiglio di leBriciole

La salsa guacamole si può preparare anche senza pomodoro e per chi non ama il piccante si può eliminare sia il pepe che il peperoncino nella preparazione, oppure usarne un tipo dolce.

Per chi apprezza invece i sapori forti, tra i vari peperoncini da usare per la salsa guacamole, l’jalapeño è il più consigliato, ma in mancanza anche una varietà italiana può andare bene, o in alternativa si può usare la paprika o qualche goccia di tabasco.

Il consiglio è di servire la salsa guacamole appena preparata, ma se proprio dovete prepararla in anticipo o conservarne gli avanzi, riponetela in frigorifero in un contenitore ermetico per massimo due giorni.

Utilizza questa ricetta per comporre il tuo menu settimanale!

Se ti è piaciuto questo articolo seguimi anche sulla mia PAGINA FACEBOOK e  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Menu settimanale: 3° esempio Successivo La valigia per un weekend al mare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.