Rosti di patate

Il rosti di patate, nella ricetta tradizionale della cucina svizzera , prevede patate, uova, lardo e strutto… tutti ingredienti gustosi, ma molto calorici e non adatti alla cucina di tutti i giorni (a meno che non ci dedichiamo quotidianamente a fare trekking in alta quota!).

Ti propongo quindi questa versione del rosti di patate, più leggera, ma anche più veloce da preparare con pochissimi ingredienti: solo patate, uova, olio extravergine d’oliva, sale ed erba cipollina che dà al piatto un profumo tutto speciale.

Il rosti di patate può essere servito come secondo piatto o come piatto unico accompagnato da un contorno di verdure ed è così semplice da preparare che non può mancare in un menu settimanale! Lo amerà tutta la famiglia, bimbi compresi!

Molto comodo anche da portare per pranzo in ufficio, per un picnic o per una cena a casa di amici.

Vediamo insieme come realizzare questa gustosissima ricetta adatta anche ai vegeteriani e a chi soffre di intolleranza al glutine o ai latticini.

rosti di patate
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Patate 400 g
  • Uova 4
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Erba cipollina q.b.

Preparazione

  1. 1. Per preparare il rosti di patate iniziamo con lo sbucciare le patate, sciacquarle bene sotto l’acqua corrente e grattugiarle con una grattugia dai fori larghi

  2. 2. In una terrina sbattere le uova con il sale e l’erba cipollina

  3. 3. Aggiungere quindi le patate grattugiate e amalgamare il tutto

  4. 4. Scaldare una padella antiaderente con un po’ di olio extra vergine d’oliva

  5. 5. Versare il composto e cuocere a fuoco lento con il coperchio

  6. 6. Quando il rosti inizia a staccarsi da solo girarlo con l’aiuto di un piatto e cuocere dall’altro lato senza coperchio

  7. 7. Servire ben caldo

Il consiglio di leBriciole

Per cuocere il rosti di patate, puoi utilizzare una sola padella grande o un padellino piccolo (tipo quello dei pancake o delle uova) e fare delle piccole monoporzioni.

Puoi conservare il rosti di patate in frigorifero per 2 giorni, in un contenitore ermetico, e riscaldarlo in microonde, in forno o in padella.

Puoi aggiungere al rosti di patate altre erbe o spezie secondo i tuoi gusti: timo, maggiorana, rosmarino, paprika… e per rendere il piatto ancora più ricco puoi aggiungere del parmigiano grattugiato e/o dello speck.

Per una ricetta ancora più light, puoi anche cuocere il rosti di patate in forno statico preriscaldato a 180 gradi per 25 minuti (se ventilato, a 160° per 15 minuti).

Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche sulla mia PAGINA FACEBOOK e  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scopri cosa può fare per te una PROFESSIONAL ORGANIZER CLICCA QUI

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Mousse cioccolato e avocado Successivo Torta di mele senza burro, senza glutine, senza latte e senza zucchero

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.