Prodotti per l’igiene dei bambini: sai cosa gli spalmi?

cosmetici_bambini_cover
FONTE IMMAGINE: http://www.greenme.it

Come scegliere i migliori prodotti per l’igiene dei bambini? Quali sono quelli più naturali e rispettosi della pelle delicata dei più piccoli?

Creme, oli, polveri, lozioni e detergenti… alzi la mano chi non ritiene che questi prodotti siano indispensabili per il proprio bebè? Un giro d’affari milionario per l’industria cosmetica specializzata nella prima infanzia non da poco. Ma attenzione! Molti dei prodotti che promettono “massima delicatezza” e che vantano la presenza di ingredienti “naturali” contengono in realtà sostanze aggressive o inquinanti, se non addirittura tossiche.

Il brand e il prezzo non sono certo indice di qualità: neanche i marchi più blasonati, o sedicenti ecologici, rappresentano una garanzia di una composizione davvero sana ed ecologica.

L’unico modo per essere certi di quello che spalmiamo sulla pelle di nostro figlio, è imparare a leggere l’INCI, ovvero l’elenco degli ingredienti dei prodotti cosmetici. L’acronimo sta per International Nomenclature of Cosmetic Ingredients, una dizione internazionale usata appunto per indicare la composizione chimica dei prodotti per l’igiene personale e la bellezza, dei trucchi e dei cosmetici in generale (per bambini e per adulti). Non è altro, in pratica, che la lista degli ingredienti contenuti nel prodotto, che le aziende devono obbligatoriamente indicare sulla confezione. Imparare a districarsi nel mondo complesso degli INCI, che spesso contengono sigle, codici numerici e parole latine, non è semplice.

Come fare dunque?

Chi meglio di una farmacista, erborista, appassionata di cosmesi e cure naturali, ma soprattutto di una mamma che con le sue competenze professionali, ma soprattutto con la sua esperienza diretta, può aiutarci a venirne a capo?

FONTE IMMAGINE: bambini.corriere.it
FONTE IMMAGINE: bambini.corriere.it
Print Friendly, PDF & Email
Precedente Pastina al sugo di pomodoro e verdure Successivo Svezzamento prima pappa