Pane di segale

PANE DI SEGALEIl pane di segale è un pane rustico ottenuto mescolando la farina di segale con la farina di tipo manitoba. Questo tipo di pane è molto diffuso nei paesi del nord Europa dove il clima è generalmente molto freddo: la segale infatti è più resistente del grano in condizioni climatiche sfavorevoli.

Bandite, come abbiamo ribadito più volte, le farine raffinate, sbizzarriamoci quindi a sperimentare le molteplici possibilità di variare la nostra alimentazione con prodotti alternativi.

Oggi è facilissimo reperire nei forni o nei supermercati prodotti realizzati con farine integrali di vari cereali.

Tra questi, riconoscibile, rispetto al pane comune, dal tipico colore bruno, il pane di segale è un alimento che nasce grazie all’utilizzo di farina di segale e di grano tenero.

Il pane di segale ha una consistenza più compatta rispetto a quello tradizionale realizzato con la farina di grano, ma resta morbido più a lungo e si secca meno rapidamente.

Questo pane porta notevoli benefici al nostro organismo:

– Basso contenuto calorico
– Controllo della glicemia (povero di carboidrati e ricco di fibre)
– Valido aiuto per l’intestino contro la stitichezza
– Apporto di vitamine, potassio, magnesio, calcio e fosforo

L’insieme di tutte queste proprietà rende il pane di segale utilissimo per patologie come la pressione alta, la depressione, la stanchezza o astenia e il colesterolo alto.

> Per approfondire CLICCA QUI

Ricetta per preparare il pane di segale

Ingredienti

– 350 gr di farina di segale

– 150 gr di farina manitoba

– 10 gr di sale fino

– 4 gr di lievito di birra secco (oppure 12 gr di lievito di birra fresco)

– 400 ml di acqua tiepida

– 400 ml di malto 1 cucchiaino (oppure miele)

Procedimento

– In una ciotolina mescolare il lievito con metà dose di acqua tiepida e aggiungere il cucchiaino di malto

– In un’altra ciotola mescolare la farina manitoba setacciata con la farina di segale

– Versare nel composto di farine la miscela di lievito e malto con il resto dell’acqua

– Mescolare fino a creare una palla

– Lasciar riposare per 1 ora nella ciotola coperta con pellicola trasparente

– Dopo un’ora continuare a lavorare l’impasto piegandolo più volte su se stesso

– Creare una forma rettangolare allungata

– Posizionate l’impasto in uno stampo da plumcake foderato con carta forno e lasciare riposare per 3 ore con la pellicola trasparente.

– Cuocere in forno statico a 220° per 35 minuti

Il consiglio di leBriciole

Aggiungi all’impasto anche dei semi, di lino o di girasole, per rendere il tuo pane di segale ancora più saporito e nutriente, ma anche per abbassarne l’indice glicemico.

Gusta il tuo pane di segale per colazione con marmellata fatta in casa, nutella fatta in casa o della deliziosa “giftella”.

Per chi preferisce il salato invece, il pane di segale si sposa perfettamente con affettati come la bresaola, secondo la tradizione valtellinese.

Conserva il tuo pane di segale in un sacchetto trasparente o di carta per 1-2 giorni al massimo o congelalo dopo la cottura.

Puoi anche congelare l’impasto, scongelarlo in frigorifero lavorarlo e farlo rinvenire a temperatura ambiente prima di cuocerlo.

Se ti è piaciuto questo articolo seguimi sulla pagina Facebook di leBriciole (CLICCA QUI) e intervieni anche tu sul gruppo di discussione Dieta GIFT e Intolleranze Alimentari (CLICCA QUI).

Per non perderti tutte le novità, i nuovi articoli e le offerte riservate ai miei lettori ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER (CLICCA QUI)

Se ti interessano questi argomenti e vuoi saperne di più su Dieta GIFT, su di me e la mia storia ti suggerisco queste letture:

Articoli consigliati

Libri consigliati

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Crescita commestibile: Edible Growth Chloé Rutzerveld Successivo Tisane e infusi contro raffreddore e influenza