Gelato senza gelatiera

gelato senza gelatiera

Preparare il gelato senza gelatiera è possibile. Bastano pochi e semplici passaggi per realizzare in casa un gelato cremossisimo e genuino, fatto solo con ingredienti sani, senza zucchero, senza coloranti e addensanti.

Ricetta per preparare il gelato senza gelatiera (circa 1 kg)

Ingredienti

  • 1200 ml di latte di cocco (3 lattine)
  • 1 cucchiaio di miele
  • semi di un baccello di vaniglia intero
  • 100g di cioccolato fondente con minimo di 80% di cacao

Procedimento

– Lasciare le lattine di cocco nel frigorifero per almeno 24h

– Aprire le lattine di cocco e prelevare delicatamente con l’aiuto di un cucchiaio solo la parte densa, facendo attenzione a non mescolarla con l’acqua di cocco

– Aggiungere le bacche di vaniglia, un cucchiaio di miele e il cioccolato tagliato a scaglie

– Foderare una teglia (es. stampo per il plumcake) con la carta forno

– Versare la crema ottenuta

– Lasciare riposare il freezer per almeno 5-6h

Il consiglio di leBriciole

Puoi conservare il gelato senza gelatiera in freezer in un contenitore ermetico per 1 settimana circa.

Questa ricetta è adatta proprio a tutti: è 100% vegetale, senza lattosio, senza zucchero, senza glutine. Per chi è sensibile al nichel può sostituire le scaglie di cioccolato con frutti di bosco freschi o surgelati.

Questo gelato può essere servito come goloso dessert per un dopocena senza sensi di colpa. Ha pochi grassi e poche calorie, ma è comunque sostanzioso e nutriente.

In alternativa, se d’estate a cena non hai molto appetito per via del caldo e non hai voglia di cucinare, puoi mangiare una bella coppa di questo gelato aggiungendo delle noci, mandorle e pistacchi tritati per equilibrare con un maggior apporto di proteine. Accompagna il tutto con una macedonia fresca, una fetta d’anguria o un frutto fresco di stagione.

Se hai voglia di uno spuntino spezzafame è meglio orientarsi per un gelato di sola frutta. Puoi mangiarlo anche tutti i giorni a merenda perché non contiene zuccheri se non quelli presenti naturalmente nella frutta. Per la ricetta CLICCA QUI.

Per questa ricetta ho scelto di utilizzare il latte di cocco (in alternativa puoi utilizzare il latte di mandorla senza zucchero) molto ricco di manganese (in grado di difenderci dai radicali liberi, rafforzare il sistema immunitario, regolare l’attività tiroidea, prevenire il diabete mellito, regolare la glicemia ed il colesterolo), rame, fosforo, magnesio, ferro e selenio.

Il cocco ha un elevato contenuto di grassi saturi a catena media (MCFAs) chiamati acido laurico. L’acido laurico viene convertito nel nostro corpo in monolaurina, un antivirale e antibatterico naturale altamente benefico nel caso delle malattie autoimmuni che distrugge un’ampia varietà di organismi patogeni.

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Alimentazione corretta per tutta la famiglia Successivo Lista della spesa: come iniziare