Frutta e verdura autunnale

FONTE IMMAGINE: www.gde.fon.com
FONTE IMMAGINE: www.gde.fon.com

Come scegliere la frutta e verdura autunnale per trovare a tavola energia e salute?

Abbiamo più volte parlato dell’importanza di acquistare e consumare frutta e verdura di stagione per assicurarsi il massimo del sapore e del valore nutritivo, e risparmiare sulla spesa quotidiana.

Per scaricare la guida alla frutta e verdura di stagione CLICCA QUI

Quando arriva l’autunno via libera a zucca, uva, castagne, carciofi, kiwi, melograni e broccoli. Per prepararsi al meglio all’arrivo della stagione fredda, con i raffreddori e i malanni che porta con sé, è questa la frutta e verdura autunnale che non dovrebbe mai mancare a tavola per mantenere il proprio apparato immunitario in buona salute e capace di difenderci dall’attacco di batteri e virus.

Lista della spesa d’autunno:

  • Zucca
  • Barbabietole
  • Sedano rapa
  • Broccoli
  • Castagne
  • Mele
  • Pere
  • Uva
  • Susine
  • Cachi
  • Melagrana
  • Limoni
  • Piselli
  • Porri
  • Radicchio
  • Funghi
  • Topinambur
  • Bietole
  • Carote
  • Cicoria
  • Cavoli
  • Patate
  • Rape
  • Finocchi
  • Spinaci
  • Cipolle
  • Melanzane
  • Peperoni

Tra le delizie dell’orto d’autunno, voglio soffermarmi a tessere le lodi in particolare di 3 cibi che sono spesso tacciati ingiustamente di essere nemici della linea. Vale la pena pertanto riscattare la loro reputazione per scoprirne invece gli innumerevoli vantaggi che apportano alla nostra salute.

Prima fra tutti la zucca. A differenza di quanto si possa pensare per via del gusto dolciasto, la zucca non solo è povera di zuccheri, ma possiede insospettate proprietà antidiabetiche e antipertensive.

Sembrerebbe addirittura che la zucca, grazie alla sua proprietà di riparare le cellule pancreatiche danneggiate dal diabete, potrebbe in futuro essere impiegata, in forma di estratto, come un efficace sostituto dell’insulina, liberando così i diabetici dalla loro gravosa dipendenza dall’iniezione quotidiana.

Altro alimento spesso messo al bando da chi vuole tenere sotto controllo il peso è l’uva, che, al contrario, non solo non fa ingrassare, ma è addirittura un dimagrante fisiologico.

Mi spiego meglio. L’uva ha sì un “indice glicemico” relativamente alto, ma c’è una differenza sostanziale tra “indice” e “impatto” glicemico: occorre infatti tenere conto del frutto nel suo complesso perché c’è sì lo zucchero, ma ci sono anche tanta fibra e un bel po’ di acqua, elementi questi, che ne abbassano appunto l’impatto glicemico.

Mangiamo quindi liberamente della buona uva di stagione, completa di buccia e semini, anche quando ci sia la necessità di mantenere il giusto peso corporeo e di tenere sotto controllo gli zuccheri nel sangue.

L’uva è infatti anche ricca di resveratrolo, un potentissimo antiossidante che funge peraltro da regolatore della glicemia, così che il già basso impatto glicemico dell’uva sarà ancora meglio controllato.

L’ultimo dei cibi d’autunno da riscattare è la castagna, da cui di solito si sta alla larga per paura di ingrassare. Nulla di più sbagliato: l’indice glicemico del frutto è di più del 50% più basso di quello della farina classica bianca e pari a quello della farina integrale.

La castagna inoltre, a differenza della farina bianca, è anche ricca di fibre, di vitamine (tra le quali la C e quelle del gruppo B) e sali minerali (tra i quali potassio, magnesio e fosforo).

Le castagne e la farina di castagne possono quindi essere utilizzate e gustate con serenità anche nella quotidianità dei mesi invernali, senza alcun tipo di rimorso, avendo cura di abbinare sempre una quantità di proteine adeguata (per esempio noci, uova, carne, pesce o formaggio) per ridurne l’impatto glicemico.

Se ti è piaciuto questo articolo seguimi sulla pagina Facebook di leBriciole (CLICCA QUI) e intervieni anche tu sul gruppo di discussione Dieta GIFT e Intolleranze Alimentari (CLICCA QUI).

Per non perderti tutte le novità, i nuovi articoli e le offerte riservate ai miei lettori ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER (CLICCA QUI)

Per mangiare bene e stare in forma è importante imparare a fare la spesa: dai un’occhiata al mio Bio Shop on line e troverai una scelta di prodotti sani e genuini che ho selezionato per te. E in più… tanti sconti e promozioni e consegna gratuita (per ordini superiori a 29 euro) entro 24-48 ore direttamente a casa tua!!!

Se ti interessano questi argomenti e vuoi saperne di più su Dieta GIFT, su di me e la mia storia ti suggerisco queste letture:

Articoli consigliati

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Lista della spesa: frutta e verdura Successivo Cavoletti di bruxelles con semi di sesamo e pinoli