Salmone in crosta

filetto di salmone in crosta

Il trancio di salmone in crosta è un secondo piatto di pesce al forno, genuino e leggero.

Bandito dalla tavola di chi vuole stare attento alla dieta – perché ritenuto un pesce grasso e quindi accusato, a torto, di attentare alla linea – il salmone è sì un pesce ricco di grassi, ma di grassi buoni, che costituiscono un’ottima fonte di omega-3 e di DHA in grado di contribuire alla normale funzione cardiaca, a conservare la fisiologica funzione cerebrale e a mantenere la capacità visiva.

A rendere ancora più ricca di preziosi nutrienti questa ricetta sono i semi di zucca, di lino, di girasole e di canapa anch’essi ricchi di grassi buoni che riducono l’impatto glicemico del pasto, garantendo una migliore regolazione dell’appetito durante la giornata.

La riduzione dell’impatto glicemico permette inoltre un minor ingrassamento e un maggiore stimolo metabolico dato dall’ampia presenza non solo di grassi, ma anche di proteine. I grassi modulano l’assorbimento dei nutrienti, mentre le proteine stimolano l’uso produttivo di calore ed energia.

Ricetta per preparare il salmone in crosta

ingredienti per 1 persona

* clicca sulle parole di colore rosa per informazioni sugli ingredienti

  • 150 gr di trancio di salmone fresco (preferibilmente salmone rosso d’Alaska)
  • 2 cucchiai di mix di semi (lino, girasole, canapa, zucca)
  • timo fresco

procedimento

– Preriscaldare il forno ventilato a 200 gradi

– Verificare che non siano presenti lische sul trancio di salmone ed eventualmente rimuoverle con una pinza da cucina

– Sfilettare il trancio per eliminare la pelle

– Lavare e sminuzzare le foglioline di timo

– Foderare una pirofila con carta forno

– Adagiare sulla pirofila i tranci di salmone

– Cospargere sulla superficie dei tranci il mix di semi

– Aggiungere il timo sminuzzato

– Cuocere a 200 gradi per 30 minuti

Il consiglio di leBriciole

Per un piatto completo e bilanciato, gusta questo salmone in crosta di semi con un contorno di patate al vapore e dell’insalata fresca. Avrai così combinato un corretto piatto tripartito con proteine e grassi (salmone e semi), carboidrati (patate), fibre e vitamine (insalata).

Questa ricetta del salmone in crosta non contiene frumento né glutine ed è quindi indicata anche per chi è celiaco o semplicemente deve astenersi dal consumo di queste macrocategorie di alimenti. La crosta di semi infatti è una golosa alternativa alla classica panatura con pangrattato e dona al pesce la stessa croccantezza.

Se sei intollerante al nichel evita questa ricetta nei giorni di astensione settimanale dagli alimenti contenenti nichel per via dei grassi cotti contenuti nei semi oleosi che in questa ricetta vengono tostati in forno.

Se ti è piaciuto questo articolo seguimi sulla pagina Facebook di leBriciole (CLICCA QUI) e intervieni anche tu sul gruppo di discussione Dieta GIFT e food sensitivities (CLICCA QUI).

Per non perderti tutte le novità, i nuovi articoli e le offerte riservate ai miei lettori ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER (CLICCA QUI)

Per mangiare bene e stare in forma è importante imparare a fare la spesa: dai un’occhiata al mio Bio Shop on line e troverai una scelta di prodotti sani e genuini che ho selezionato per te. E in più… tanti sconti e promozioni e consegna gratuita (per ordini superiori a 29 euro) entro 24-48 ore direttamente a casa tua!!!

Se ti interessano questi argomenti e vuoi saperne di più su Dieta GIFT, su di me e la mia storia ti suggerisco queste letture:

Articoli consigliati

Libri consigliati

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Crema di miglio Successivo Allattamento al seno: alimentazione della mamma