Fave e cicoria

Fave e cicoria è una ricetta della tradizione contadina pugliese. Un piatto semplice e genuino realizzato con solo due ingredienti dal sapore contrastante: la dolcezza delle fave e il gusto amarognolo delle cicorie. Ideale come primo piatto o come piatto unico, arricchito a piacere con qualche scaglia di pecorino stagionato. Una vera delizia!

fave e cicoria
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 2 Ore
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 Persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 500 g Fave secche
  • 1 l Acqua
  • 1 Patata
  • 1 Carota
  • 1 Cipolla
  • 1 cucchiaino Concentrato di pomodoro (o 1 cucchiaio di sugo di pomodoro)
  • 1 mazzetto Cicoria (circa 500 g)
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • 1 spicchio Aglio
  • q.b. Peperoncino essiccato (Facoltativo)

Preparazione

  1. 1. Per preparare la ricetta di fave e cicoria iniziamo con il mettere a bagno le fave in abbondante acqua per 12 ore

  2. 2. Scolare, sciacquare bene le fave e trasferirle in una pentola capiente (o in una pentola a pressione)

  3. 3. Aggiungere 1 patata, 1 carota e 1 cipolla sbucciate, lavate e tagliate a cubetti

  4. 4. Aggiungere anche un cucchiaino di concentrato di pomodoro (o 1 cucchiaio di sugo di pomodoro)

  5. 5. Coprire tutto con 1 litro d’acqua

  6. 6. Cuocere per circa due ore a fuoco moderato (1 ora in pentola a pressione)

  7. 7. Aggiustare di sale e frullare con un mixer a immersione per ottenere una purea omogena

  8. 8. Passare quindi alla preparazione della cicoria. Dopo averla lavata e mondata, far rosolare uno spicchio d’aglio in una padella antiaderente

  9. 9. Versare la cicoria in padella e far cuocere con coperchio a fuoco molto basso (non occorre aggiungere acqua)

  10. 10. Aggiungere sale e peperoncino a piacere

  11. 11. Servire infine il piatto di fave e cicoria tiepido

Il consiglio di leBriciole

Puoi conservare le fave e cicoria in frigorifero per 3 giorni al massimo, o congelarle separatamente e riscaldarle all’occorrenza.

Se vuoi puoi anche sminuzzare la cicoria, unirla al purè di fave, e far gratinare il tutto in forno con un po’ di olio extravergine e pangrattato.

Per i bambini, o in generale per chi non ama il gusto amarognolo della cicoria, il purè di fave si accompagna benissimo anche a erbette, coste o spinaci.

Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche sulla mia PAGINA FACEBOOKe  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scopri cosa può fare per te una PROFESSIONAL ORGANIZER CLICCA QUI

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Lasagne vegetariane Successivo Bagaglio a mano: come organizzarlo al meglio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.