Fare la valigia: i segreti del bagaglio perfetto

fare la valigia
Annata de fotografie diseñado por Schantalao – Freepik.com
Fare la valigia
a molti fa venire l’orticaria, per altri è un vero e proprio divertimento. C’è chi ci si butta a capofitto per togliersi il pensiero e, incurante di cosa gli serva davvero, butta tutto dentro alla rinfusa. E chi, più ponderatamente, prepara liste, controlla e ricontrolla il peso e si diverte ad organizzare il tutto al meglio.

Io mi sento decisamente parte di questa seconda categoria: adoro fare la valigia (un po’ meno disfarla!) e negli anni ho messo appunto alcune strategie per velocizzare le operazioni e per non rischiare di tralasciare nulla di indispensabile.

Ho pensato quindi di condividere con te alcuni suggerimenti per fare la valigia e, se vorrai, mi farà piacere se vorrai scrivermi qualche tuo trucchetto.

1. Individuare la tipologia di viaggio

Per iniziare rispondi a queste semplici domande: ti aiuterà a chiarirti le idee e a focalizzare l’attenzione su ciò che ti servirà veramente.

  • Qual è la meta del tuo viaggio?
  • Quanto tempo starai via?
  • Che tempo è previsto?
  • Quale sarà la tua giornata tipo?
  • Dovrai partecipare ad occasioni particolari?
  • Dovrai fare delle attività in cui ti servirà un’attrezzatura specifica?
  • Potrai acquistare qualcosa in loco?
  • Potrai lavare abiti e biancheria?

2. Prepara un elenco

Una volta risposto a queste domande, e individuato quindi le caratteristiche del viaggio, puoi iniziare a preparare un elenco delle cose per fare la valigia.

Procedi per categoria secondo questo elenco, scrivendo su un foglio o un file excel per ognuna quello che ti occorre:

  • ABBIGLIAMENTO
  • BIANCHERIA INTIMA
  • SCARPE
  • ACCESSORI
  • BEAUTY CASE
  • MEDICINE/PRIMO SOCCORSO
  • PER LA NOTTE
  • COSMETICI
  • GIOIELLI
  • DOCUMENTI
  • BIGLIETTI
  • ELETTRONICA
  • PASSATEMPI
  • GIOCATTOLI PER I BAMBINI
  • LAVANDERIA/BUCATO
  • ACCESSORI PER CUCINARE
  • ALIMENTI E BIBITE
  • PER LA SPIAGGIA
  • PER LA MONTAGNA
  • SOLDI/CARTA DI CREDITO

Potrai salvare il tuo elenco e riutilizzarlo per tipologie di vacanze simili. Io per esempio ho la mia lista per fare la valigia quando devo partire per un weekend al mare, che utilizzo ogni volta senza dover riscrivere l’elenco di ciò che mi occorre.

3. Ad ognuno la propria valigia

Non mescolare gli indumenti e gli oggetti personali dei vari membri della famiglia. Ognuno dovrà avere il proprio bagaglio ed essere responsabile delle proprie cose, anche i bambini che potranno essere coinvolti fin da piccolissimi nella preparazione della propria valigia.

4. I trucchi del bagaglio perfetto

Disponi tutto sul letto e procedi a sistemare tutto in valigia seguendo questi piccoli accorgimenti:

  • Soprattutto se si viaggia in aereo è sempre bene avere due bagagli nel caso la valigia grande venga smarrita: quello a mano deve contenere l’indispensabile e rientrare nei limiti di peso: documenti e biglietti, medicinali, un cambio, un libro, la macchina fotografica.
  • Scarpe e le ciabatte vanno riposte in valigia all’interno di sacchi di stoffa e non di plastica, perché il tessuto lascia respirare le calzature evitando così cattivi odori. Sistemale poi insieme alle altre cose più pesanti e ingombranti in fondo alla valigia, dalla parte opposta alla maniglia.
  • Disponi gonne e pantaloni sul fondo della valigia senza piegarli, lasciando uscire le gambe fuori dal bagaglio.
  • Crea uno strato successivo con tutti gli altri indumenti, sistemati in verticale, uno accanto all’altro e poi richiudi con le gambe dei pantaloni, a mo’ di sandwich.
  • Metti le cinture lungo i bordi, per evitare di arrotolarle.
  • Usa calzini, foulard, ecc. come “tappabuchi”.
  • Per evitare di rovinare la valigia e il suo contenuto conserva i liquidi nel beuty case in contenitori idrorepellenti.

5. E per finire…

Una volta arrivati a destinazione, la prima cosa da fare è aprire la valigia e riporre con cura i vestiti. Meno restano nel bagaglio e meglio è.

Se avrai seguito tutti i consigli, i tuoi indumenti saranno perfetti e senza pieghe. Ma se proprio dovesse scappare qualche grinza ti svelo un segreto: vai in bagno, fai scorrere l’acqua calda e chiudi la porta. Lascia i vestiti con il vapore per almeno quindici minuti, e anche le ultime pieghe saranno messe fuori gioco!

Se ti è piaciuto questo articolo seguimi anche sulla mia PAGINA FACEBOOKe  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scopri cosa può fare per te una PROFESSIONAL ORGANIZER CLICCA QUI

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Insalata di riso con gamberetti Successivo Risotto zucchine e gamberetti