Carpaccio carciofi e grana

Il carpaccio carciofi e grana è un piatto veloce che preparo spesso come antipasto, o per una cena leggera. Ne faccio sempre in abbondanza per portarlo il giorno dopo in ufficio per la pausa pranzo. Si conserva perfettamente in frigorifero grazie al limone che impedisce ai carciofi di ossidarsi e quindi di annerire.

Imparare a mangiare verdura e ortaggi crudi è un’abitudine che premia la salute, ma anche il palato.
La cottura, infatti, oltre ad impoverire gli alimenti dal punto di vista nutrizionale, li priva del loro gusto originario e ne copre addirittura il sapore con sale e condimenti dei quali si potrebbe fare a meno. Mangiare ortaggi crudi inoltre induce inevitabilmente ad una masticazione lenta che stimola segnali di sazietà più tempestivi e favorisce una maggiore facilità nella digestione.

I carciofi, per esempio, sono tra i cibi più efficaci per le loro proprietà depurative, diuretiche, anti trigliceridi e anti colesterolo LDL (quello “cattivo”). Affinché mantengano queste proprietà, i carciofi vanno mangiati preferibilmente crudi.

Ecco una ricetta per preparare un carpaccio carciofi e grana che conquisterà anche i più reticenti ad accostarsi al consumo di vegetali crudi.

Carpaccio carciofi e grana
  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 0 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 2 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Carciofi 8
  • Limoni 2
  • Grana padano 150 g
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • Noci qualche
  • Pepe q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Tagliare i limoni a metà e spremerli per ricavarne il succo

  2. Preparare una terrina con acqua e limone (acqua acidulata che non farà ossidare e quindi annerire i carciofi)

  3. Eliminare il gambo

  4. Lavare bene i carciofi, pulirli, eliminandone la metà superiore e le foglie esterne più dure fino ad ottenerne il cuore

  5. Tagliare i cuori di carciofo a metà e scavare leggermente al centro per togliere la barba, non commestibile, con un coltellino

  6. Tagliare i cuori di carciofo a fettine sottili e metteterli in una terrina con l’acqua acidulata

  7. Scolare i carciofi e asciugare bene con carta da cucina

  8. Servire le fettine di carciofi con grana a scaglie, noci tritate, olio extravergine d’oliva e pepe a piacere

Il consiglio di leBriciole

I carciofi sono disponibili sul mercato dall’autunno alla primavera (leggi Frutta e Verdura di stagione)

Al momento dell’acquisto verifica che i carciofi abbiano le seguenti caratteristiche:

  • punta chiusa;
  • foglie esterne di colore verde scuro;
  • foglie interne chiare e tenere;
  • poca barba interna;
  • gambo tenero e non ammaccato.

Per approfondire leggi Lista della spesa: frutta e verdura

Per questa ricetta, in cui i carciofi vengono consumati crudi, scegli preferibilmente carciofi giovani, che puoi riconoscere dalla dimensione ridotta, dalla rigidità delle foglie che, piegate, resistono fino alla rottura, dall’aspetto compatto con foglie ben serrate.

Per recuperare le foglie scartate puoi tenerle da parte per prepararne un infuso in acqua calda che stimola la diuresi e l’eliminazione delle tossine. Il sapore è molto amaro, ma il beneficio è assicurato: la pancia si sgonfia, si eliminano liquidi in eccesso, si riattiva la circolazione.

Aggiungi una fetta di pane integrale o delle patate al vapore prezzemolate per un “monopiatto” perfettamente tripartito tra fibre, proteine e carboidrati in grado di limitare l’effetto rimbalzo dell’insulina.

Se ti è piaciuto questo articolo seguimi sulla pagina Facebook di leBriciole (CLICCA QUI) e intervieni anche tu sul gruppo di discussione Dieta GIFT e food sensitivities (CLICCA QUI).

Per non perderti tutte le novità, i nuovi articoli e le offerte riservate ai miei lettori ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER (CLICCA QUI)

Per mangiare bene e stare in forma è importante imparare a fare la spesa: dai un’occhiata al mio Bio Shop on line e troverai una scelta di prodotti sani e genuini che ho selezionato per te. E in più… tanti sconti e promozioni e consegna gratuita (per ordini superiori a 29 euro) entro 24-48 ore direttamente a casa tua!!!

Se ti interessano questi argomenti e vuoi saperne di più su Dieta GIFT, su di me e la mia storia ti suggerisco queste letture:

Articoli consigliati

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Insalata tiepida di polpo e patate in purè Successivo Spaghetti pomodorini cipolle rosse e menta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.