Biancomangiare

biancomangiare1

Adatto alla merenda dei bambini e molto apprezzato anche dagli adulti, il Biancomangiare è un dolce tipico siciliano, sardo e valdostano, inserito nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T) del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (Mipaaf).

Di origini arabe, il Biancomangiare si diffuse in Sicilia già dal XII secolo e in breve tempo nel resto dell’Europa (in Francia ad esempio era noto come “blanc manger”), era servito nelle case delle classi superiori e veniva accompagnato prevalentemente alle carni e ai pesci.

Oggi il Biancomangiare è prevalentemente conosciuto come dolce. Nella versione siciliana è una crema molto semplice preparata con latte di mandorle, zucchero, amido, cannella, e messa a raffreddare in forme di terracotta.

Ricetta per preparare il biancomangiare

ingredienti

  • 1 l di latte di mandorla senza zucchero
  • buccia di un limone non trattato
  • 200 gr di miele
  • 100 gr di amido
  • Cannella in polvere
  • Mandorle e pistacchi tritati

Procedimento

– Scaldare il latte in un tegame su fuoco a fiamma dolce, tenendone da parte un bicchiere

– Aggiungere la buccia del limone e il miele

– Sciogliere a freddo l’amido nel latte messo da parte, filtrarlo quindi unirlo al latte nel tegame

– Mescolare con un mestolo di legno e, non appena comincia ad addensare, togliere dal fuoco

– Continuare a mescolare e versare il composto in uno stampo (o diverse formelle) inumidito

– Fare raffreddare (anche in frigo) per almeno 5 ore

– Sformare in un piatto da portata spolverandolo con la cannella

– Decorare con la granella di mandorle e pistacchi

Il consiglio di leBriciole

Se sei sensibile al lattosio e al glutine questo dolce è fatto apposta per te. Se invece sei sensibile al nichel evita la granella di mandorle e pistacchi, ma limitati alla spolverata di cannella.

Questo dolce è indicato da Dieta GIFT perché a basso indice glicemico, grazie alla frutta secca e al latte di mandorla.

biancomangiare2

 

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Conchiglioni ripieni ricotta e spinaci Successivo Frutta e verdura di stagione