Patate sabbiose con pancetta

Le Patate sabbiose con pancetta sono un piatto semplicissimo, un salva cena perfetto in caso di ospiti improvvisi o semplicemente quando si ha voglia di mangiare un piatto unico, facile economico e velocissimo. Perfette per buffet o come contorno (anche freddo estivo) a pietanze a base di carne. Vediamo cosa ci occorre per preparare le Patate sabbiose con pancetta.

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    45 minuti
  • Porzioni:
    4 – 6 persone
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • Patate 500 g
  • Pane grattugiato 100 g
  • Parmigiano reggiano 50 g
  • Pancetta (a dadini) 100 g
  • Pepe q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Menta (o spezie a piacere) q.b.

Preparazione

  1. Iniziate la preparazione delle Patate sabbiose con pancetta dagli ortaggi. Lavate sotto acqua corrente i tuberi, eliminate l’eventuale terra e inseritele dentro una pentola capiente. Riempite il tutto di acqua fredda e ponete a bollire il tutto per circa 30 minuti. Non devono essere lesse tali da schiacciarle come per gli gnocchi, devono rimanere piuttosto croccanti perchè poi finiranno la cottura in forno. Se non avete tempo potete saltare il passaggio della bollitura.

  2. Passato il tempo, scolate le patate e lasciatele intiepidire. Togliete la buccia e tagliatele a dischi di  1 cm circa. Regolatevi in base alla grandezza delle patate. Lasciatele momentaneamente da parte sopra un foglio di carta forno.

  3. In una ciotola unite il pane grattugiato, il formaggio, una presa di sale, pepe e la menta (o altra spezia che avete scelto). Mescolate il tutto e passate le patate tagliate dentro la panatura. Disponetele su di una placca da forno rivestita di carta e condite con un filo di olio extra vergine di oliva. Prendete la pancetta a dadini, unitela alle patate e infornate a 200°C per circa 15 – 20 minuti regolando il tempo in base alla potenza del vostro forno. Quando saranno pronte sfornate le Patate sabbiose con pancetta e servitelo ai vostri commenesali. Sono ottime anche da fredde il giorno dopo.

Precedente Panna cotta al caramello Successivo Pasta fredda con pesto di zucchine e salmone

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.