Crea sito

Cavolfiore saltato in padella

Il Cavolfiore saltato in padella è un contorno veloce e gustoso. Saporito e semplice, perfetto per il periodo invernale. Ideale per accompagnare dei secondi di carne o da servire su dei crostini di pane con del formaggio spalmabile. Vediamo cosa ci occorre per la preparazione del Cavolfiore saltato in padella.

Cavolfiore saltato in padella
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 600 gcavolfiore
  • q.b.sale fino
  • q.b.prezzemolo
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Iniziate la preparazione del Cavolfiore saltato in padella dalla pulizia dell’ortaggio. Con un coltello staccate i tocchetti da tronco centrale, quindi lavateli con dell’acqua corrente. Tagliateli a fettine spesse circa 1 centimetro e metteteli da parte. Mettete sul fuoco una pentola con dell’acqua e fate scaldare. Quando l’acqua bolle salate e lessate il cavolfiore per circa 5 minuti.

  2. Cavolfiore saltato in padella

    Passato il tempo necessario per la bollitura scolate il cavolfiore ed asciugatela con della carta assorbente. Mettete sul fuoco una padella antiaderente con un filo di olio extravergine di oliva. Private uno spicchio d’aglio della buccia, dividetelo in 2 parti quindi inseritelo in padella. Adagiate i tocchetti di cavolfiore nel tegame e fatelo cuocere per circa 5 – 7 minuti a fuoco basso. Quando un lato sarà ben dorato girate le fettine sull’altro lato e continuate la cottura per altri 5 – 7 minuti.

  3. A cottura terminata regolate di sale se necessario, quindi spegnete il fuoco. Lavate e tritate finemente un ciuffo di prezzemolo fresco, aggiungetelo nel tegame e mescolate il tutto. Trasferite Cavolfiore saltato in padella in un piatto da portata e servite ai vostri commensali. Per ottenere una variante diversa del contorno potete mescolare le fette di cavolfiore con delle fettine di patate. Sbollentarle e cuocerle in padella insieme.

  4. Con pochi accorgimenti potete trasformare il contorno in un secondo veloce e sfizioso. Aggiungendo delle fetta di scamorza affumicata e qualche dadino di speck a metta cottura otterrete una pietanza singolare e semplice da preparare.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.