Braciole di maiale con i funghi

Le Braciole di maiale con i funghi sono un secondo piatto semplicissimo perfette per una pranzo o per una cena veloce e tutto sommato non troppo impegnativa. Ovviamente c’è da dire una cosa, la materia prima è ovviamente il punto forte. Io in questo caso ho usato delle bracioline di maiale di cinta senese, che prendo da un macellaio locale, ormai amico, che commercia della carne di nicchia. Ma ovviamente, le classiche bracioline del supermercato sono altrettanto buone, basta solo qualche accorgimento in più, meglio riportato sotto nella ricetta. Vediamo cosa ci occorre per preparare le Braciole di maiale con i funghi.

  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 15 – 20 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 4 Braciole di maiale
  • 250 g Funghi
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • 1 spicchio Aglio
  • 1 bicchiere Latte
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • q.b. Prezzemolo

Preparazione

  1. Iniziate la preparazione delle Braciole di maiale con i funghi dalla pulizia dei funghi. Lavate accuratamente gli champignon, togliete la parte piu esterna del gambo e tagliate il tutto a pezzettini. Mettete i funghi tagliati momentaneamente da parte.

  2. Tirate fuori dal frigorifero la carne, lasciatela acclimatare a temperatura ambiente, in genere ci vuole 1 ora per ogni cm di spessore, per cui se non sono molto spesse un ora dovrebbe bastare. Inserite dentro una padella capiente un filo di olio lo spicchio di aglio e la carne. Iniziate la cottura scottando le braciole su entrambi i lati. Quando sulla carne si sarà formata una crosticina, allora unite i funghi.

  3. Mescolate il tutto e lasciate cuocere per circa 10 minuti, unite il latte e lasciate a fuoco medio fino a quando il volume del latte si riduce. Aggiustate di sale, pepe e prezzemolo fresco. Quando le Braciole di maiale con i funghi saranno cotte, togliete dal fornello e lasciatele riposare per circa 5 minuti prima di servirle ai vostri commensali.

Note

Precedente Crema di castagne Successivo Risotto ai funghi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.